/ Motori

Motori | 18 luglio 2020, 16:10

Formula 1. Qualifiche GP Ungheria: Ferrari, piccoli segnali di ripresa ma ancora non basta. Leclerc partirà sesto

Il monegasco paga 43 millesimi dal suo compagno Vettel. Rosse che monopolizzano la terza fila, dietro alle Mercedes e alle Racing Point, ma davanti a Red Bull e Mclaren

foto Ferrari

foto Ferrari

Un piccolo passo avanti rispetto all'Austria, ma non basta ancora. Nelle qualifiche del Gran Premio di Ungheria, terza prova del Mondiale di Formula 1 2020, la Ferrari mostra un progresso grazie agli aggiornamenti annunciati già da diverse settimane e portati proprio sul circuito di Budapest: le rosse di Vettel e Leclerc, rispettivamente quinto e sesto in griglia (43 millesimi a separare ll tedesco e il monegasco) sono davanti alle Red Bull di Verstappen (settimo) e Albon (che non supera il taglio del Q2).

Le rosse, entrambe in Q3 per la prima volta quest'anno, hanno recuperato anche almeno sul giro secco il gap da Mclaren, con miglioramenti nei confronti dei motorizzati Honda e Renault. Ma sono ancora tutti, impietosamente, lontani dalla Mercedes, che ottiene tutta la prima fila con uno strepitoso Lewis Hamilton (pole numero 90 in carriera a demolire il record della pista magiara) e Valtteri Bottas a solo un decimo dal campione del mondo in carica. Seconda fila per quella che ormai viene ribattezzata da tutti la Mercedes del 2019, la Racing Point, con Stroll davanti a Perez: e i dubbi sul progetto delle auto rosa permangono.

Piccola aggravante per domani, in negativo per le Ferrari, è che le prime quattro vetture davanti partiranno con mescola gialla, più dura della rossa con cui partiranno Vettel e Leclerc, e sicuramente con un'impostazione di strategia diversa: in un circuito dove è molto difficile sorpassare, la caccia al podio per i piloti del Cavallino si prospetta come una nuova scalata verso la cima dell'Everest.

 

Federico Bruzzese

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium