/ Calcio

Calcio | 15 ottobre 2020, 17:22

Calcio. Comunicato congiunto di Legino, Letimbro, Veloce, Speranza e Priamar "Il dispiacere per uno stop è nulla rispetto alla disperazione già letta sul volto degli atleti"

Calcio. Comunicato congiunto di Legino, Letimbro, Veloce, Speranza e Priamar "Il dispiacere per uno stop è nulla rispetto alla disperazione già letta sul volto degli atleti"

Continuano a palesarsi le prese di posizione della società calcistiche in merito al difficile connubio tra attività agonistica e pandemia.

A intervenire sono state le cinque società savonesi: Legino, Letimbro, Veloce, Speranza e Priamar. Pronte a pubblicare una nota congiunta. I club pongono una propria riflessione sull'opportunità di far proseguire i campionati dopo l'ulteriore impennata dei contagi, utilizzando parole decisamente incisive.

 

La nota:

Il momento particolarmente difficile con una forte ripresa dei contagi Covid-19 ha sollecitato le Società Sportive calcistiche savonesi ad alcune riflessioni comuni.

Quanto accaduto alle prime squadre di Arenzano e Veloce con i giocatori e lo staff costretti alla quarantena costituisce, con tutta probabilità, soltanto l’inizio di una spirale di contagi che il mondo del calcio dilettantistico non può evitare.

I dirigenti delle società dilettantistiche sempre animati da passione e ottimismo, sentono “pesante” la responsabilità su ragazzi che, per la pratica sportiva, si vedono costretti ad avere problemi sul lavoro ed anche a mettere a rischio l’incolumità dei familiari.

Le società sportive sono consapevoli che, in queste settimane, occorre grande rispetto per le regole, i protocolli, le disposizioni e soprattutto per le autorità che sono le uniche deputate a prendere decisioni.

Tralasciando ogni valutazione sui contenuti di regolarità sportiva in questo contesto, la riflessione che si presenta è che la tutela della salute sia sicuramente il primo obiettivo da porsi e quindi ci si chiede se una sospensione dei campionati, quanto meno quelli relativi all’attività di base (esordienti, pulcini, primi calci, piccoli amici) e giovanili (giovanissimi e allievi) se non di tutto il movimento dilettantistico (prime squadre e juniores) non possa costituire un valido provvedimento (si spera solo temporaneo) per evitare la diffusione del contagio.

L’attività sportiva costituisce senz’altro un elemento importante per la salute della popolazione giovanile e quindi si potrebbe ipotizzare la prosecuzione delle attività di allenamento di squadra evitando anche le amichevoli (i cosiddetti “allenamenti congiunti”) in modo da avere un quadro facilmente tracciabile e con gruppi limitati in caso di malaugurato contagio.

Sicuramente sul volto dei ragazzi non ci sarà il sorriso quando eventualmente sapranno che l’inizio dei campionati sarà rimandato, ma questo è nulla rispetto alla disperazione purtroppo già letta sui volti di atleti dilettanti costretti a gravi problemi sul lavoro o a mettere a rischio l’incolumità dei familiari.

Savona, 15 ottobre 2020 Le Società sportive

US LEGINO 1910 – US LETIMBRO 1945 – US PRIAMAR 1942 LIGURIA – ASD SPERANZA 1912 – VELOCE FBC 1910

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium