/ Calcio

Calcio | 22 ottobre 2020, 12:16

Calcio, Albenga. Grandoni non si nasconde: "La prestazione con il Finale non mi ha sorpreso, siamo consapevoli dei nostri pregi e dei nostri difetti"

Calcio, Albenga. Grandoni non si nasconde: "La prestazione con il Finale non mi ha sorpreso, siamo consapevoli dei nostri pregi e dei nostri difetti"

Consapevolezza. E' questo il termine che traspare dalle parole di Alessandro Grandoni dopo il pareggio contro il Finale e l'eliminazione in Coppa Italia di Eccellenza.

Il tecnico bianconero serra i ranghi, pur essendo pienamente conscio dei grandi passi avanti che dovranno fare gli ingauni per ergersi a candidata per il salto di categoria.

"Com'è andato il risveglio? Quando sai di aver lavorato al massimo, con i tuoi pregi e i tuoi difetti, prevale comunque la serenità.

Siamo ovviamente dispiaciuti per il mancato passaggio del turno, ma la partita di ieri non ha fatto altro che confermare ciò che siamo dal primo giorno di allenamento. Avevo detto che non mi sarei fatto influenzare dalla vittoria con l'Ospedaletti come dalla sconfitta con il Pietra Ligure. Sono consapevole, essendo l'allenatore, di quali sono i nostri punti di forza, come quelli di debolezza, e ne sono consci anche i dirigenti, la società e la proprietà, con la quale ho un confronto positivo e quotidiano.

La prestazione - continua Grandoni - non mi ha sorpreso: è una costante di questi due mesi. Ora ci confronteremo con il club per intraprendere la strada migliore.

Del resto abbiamo avuto già difficoltà contro il Pietra e avevamo sofferto con l'Ospedaletti. Il rammarico odierno arriva nel non poter più rimediare sul fronte qualificazione".

 

Lorenzo Tortarolo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium