/ Calcio

Calcio | 24 ottobre 2020, 19:14

Sport dilettantistico. Nuovo Dpcm, filtrano le prime bozze. Lo sport dilettantistico regionale verrebbe fermato per un mese da lunedì 26 ottobre

Chiusura anche per piscine e palestre. Avanti solo gli sport professionistici e i dilettanti nazionali

Sport dilettantistico. Nuovo Dpcm, filtrano le prime bozze. Lo sport dilettantistico regionale verrebbe fermato per un mese da lunedì 26 ottobre

Potrebbe parlare già questa sera, al massimo domani,  il premier Conte, vista l'imminente emanazione del nuovo Dpcm.

In ambito sport, da una prima bozza filtrata, verrebbero fermate le attività di piscine e palestre. Inoltre le attività dilettantistiche regionali (come i campionati dilettantistici locali), verrebbero stoppate dal 26 ottobre al 24 di novembre. Potrebbe essere salva la Serie D, in quanto riconosciuto come un campionato di valenza nazionale.

Resta da capire se la bozza che sta circolando in questi minuti sarà validata o se, come avvenuto la scorsa settimana, verrà dato (seppur appaia improbabile) ancora spazio ai dilettanti.

 

L'estratto della bozza del dpcm che sta circolando in questi minuti:

"Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; restano consentiti gli eventi e le competizioni sportive, nonché le sedute di allenamento degli atleti agonisti, riguardanti gli sport individuali e di squadra o regionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali".

"Sono sospese le attività di palestre, piscine, impianti nei comprensori sciistici, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi; ferma restando la sospensione delle attività di piscine e palestre, l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere svolte presso, centri e circoli sportivi, pubblici e privati".

"Fatto salvo quanto previsto alla lettera e), lo svolgimento degli sport di contatto, come individuati con provvedimento del Ministro dello sport, è vietato , salvo che per le competizioni professionistiche nonché dilettantistiche di livello nazionale e comunque nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali; sono altresì sospese l’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere ludico-amatoriale".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium