/ Calcio

Calcio | 26 ottobre 2020, 19:30

Calcio, Serie D. La Lega Nazionale Dilettanti sonda i club: "Andare avanti o sospendere?" Serve un quorum del 75% e due terzi dei voti

Calcio, Serie D. La Lega Nazionale Dilettanti sonda i club: "Andare avanti o sospendere?" Serve un quorum del 75% e due terzi dei voti

Sta facendo discutere l'iniziativa della Lega Nazionale Dilettanti che, nel corso della giornata odierna, ha chiesto di fatto ai club di Serie D se sospendere o meno il campionato.

Per farlo è necessario il raggiungimento di due terzi dei voti, previo quorum del 75%.

 

Ecco la comunicazione ai club:

Il Dipartimento Interregionale inoltre intende richiedere ad ogni singola Società di esprimersi valutando due ipotesi alternative, con una formale consultazione che potrà consentire di maturare una decisione condivisa

Ipotesi A  Prosecuzione del Campionato nel rispetto delle disposizioni del DPCM del 24 ottobre con autorizzazione alle Società alla trasmissione delle gare in diretta, in modalità live streaming sui propri canali web e social ufficiali, per il periodo in cui sono previste le porte chiuse.

Ipotesi B Sospensione dell’attività fino al 24 Novembre, data della scadenza del DPCM del 24 ottobre, salvo ulteriori e diversi provvedimenti che dovessero essere adottati.

La consultazione sarà così regolamentata: A) Quorum minimo delle società votanti non inferiore al 75% (125 su 166 club); B) Per l'ipotesi indicata, trattandosi di una decisione in deroga al DPCM è richiesta una maggioranza qualifica dei 2/3 delle società (111 su 166). Si precisa che la mancata partecipazione alla consultazione verrà computata come espressione di preferenza per l'ipotesi A.  I risultati saranno comunicati martedì 27 Ottobre alle ore 15.00.
I moduli pervenuti oltre il termine stabilito non saranno considerati validi.  Si precisa che sia in mancanza del quorum di voto del 75% delle Società, ovvero in mancanza del raggiungimento della maggioranza qualificata per l’Ipotesi B, l’attività del Campionato di Serie D 2020/21 proseguirà così come previsto dal richiamato DPCM del 24.10.2020 e secondo il calendario previsto. Se dovesse prevalere l'ipotesi B le settimane fino al 24 novembre saranno utilizzate per disputare le gare di recupero dei match rinviati fino ad oggi e permettere a tutti i club di ricominciare dal weekend del 29 e 30 novembre con lo stesso numero di gare giocate.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium