/ Altri sport

Altri sport | 31 ottobre 2020, 18:04

La Riserva Bianca è ottimista: per le vacanze di dicembre si potrà sciare

Alluvione e Coronavirus non fermano gli impianti sciistici di Limone Piemonte, che si preparano a ripartire

La Riserva Bianca è ottimista: per le vacanze di dicembre si potrà sciare

Proseguono i lavori lungo le piste della Riserva Bianca di Limone Piemonte, messe a dura prova dal devastante evento alluvionale del 5 ottobre.

Siamo ottimisti: i lavori procedono e anche il bel tempo ci sta dando una mano. Per questo credo proprio che per le vacanze del mese di dicembre, si potrà tornare a sciare su almeno alcune delle piste della Riserva Bianca”, spiega Antonella Zanotti della Lift, la società che gestisce gli impianti di risalita di Limone Piemonte.

“Non possiamo ancora garantire che tutte le piste saranno aperte, ma ci stiamo lavorando - prosegue Zanotti -. Grazie anche alla piena collaborazione con il Comune di Limone Piemonte, possiamo dire di essere a buon punto, soprattutto pensando al disastro che l’alluvione ha creato lungo tutto il tracciato, devastando le piste, i venti chilometri di tubazione dell’impianto di innevamento e poi la rete viaria e anche quella elettrica. Per ora si lavora, con determinazione e professionalità, ben sapendo che la prima cosa che serve per riaprire è la totale sicurezza degli impianti”.

Prosegue il lavoro di sostituzione delle parti danneggiate dalla violenta tempesta di inizio ottobre ma il prossimo, importante passo sarà quello di poter eseguire una movimentazione del terreno per poter coprire le voragini che si sono aperte lungo il tracciato delle piste.

“Si tratta di un lavoro fondamentale, che bisogna eseguire in maniera precisa e attenta - conclude l’AD Zanotti -. Inizieremo sicuramente al più presto, stiamo attendendo il via da parte del Comune, attraverso una delibera che dovrebbe arrivare a breve”.

Con l’alluvione l’altro ostacolo da superare, per tutte le stazioni sciistiche, in questa particolare stagione invernale è l’emergenza sanitaria da Covid-19.

“Sciare significa stare a contatto con la natura - sottolinea Antonella Zanotti - e noi possiamo garantire la massima sicurezza non solo sulle piste, dove il distanziamento è assicurato, ma anche nelle situazioni in cui si potrebbero creare le code, come alle biglietterie. Servizio online e percorsi obbligati potranno sicuramente risolvere molte criticità”.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium