Ciclismo - 03 marzo 2021, 11:40

È scattato il trofeo Laigueglia: il gotha del ciclismo internazionale sulle strade della Baia del Sole (FOTO e VIDEO)

Iniziata poco prima delle 11 la classica di inizio stagione del ciclismo italiano

È scattato il trofeo Laigueglia: il gotha del ciclismo internazionale sulle strade della Baia del Sole (FOTO e VIDEO)

È iniziata puntualissima, poco prima delle 11.00, l'edizione 2021 del trofeo Laigueglia, la classica che tradizionalmente apre la stagione del ciclismo in Italia.

166 i corridori al via, tra questi figurano il vincitore del Tour de France 2019, il colombiano Egan Bernal (Ineos Grenadiers) e il suo connazionale Nairo Quintana (Team Arkea Samsic), vincitore in carriera di un Giro d’Italia e di una Vuelta Espana.

Bernal e Quintana si aggiungono ad un elenco già ricco di nomi importanti, a partire da Giulio Ciccone, vincitore sul traguardo di Via Roma nel 2020, che guiderà la Trek Segafredo della quale faranno parte anche Vincenzo Nibali e Bauke Mollema.

Ciccone non sarà il solo a tentare il bis nella classica ligure, tra gli iscritti infatti ci anche Simone Velasco (Gazprom Rusvelo), primo nell’edizione 2019 e Fabio Felline (Astana Premier Tech), vincitore nel 2017.

Nel bel parterre de roi del Trofeo è presente anche il 26enne Davide Ballerini che domenica si è aggiudicato in volata la Onloop, prima classica del Belgio che si corre nelle Fiandre Orientali. “La condizione c’è, ho dimostrato di averla e non è una gara facile da interpretare per i partecipanti ma cercheremo di dare il massimo per la squadra. Siamo un team bello agguerrito, abbiamo più di una carta da giocare e cercheremo di giocarcele tutte quante” il commento pre gara del corridore della Deceuninck-Quick Step che potrebbe essere tra i favoriti insieme al compagno Andrea Bagioli, vincitore in Francia della Drôme Classic.

Al via anche l’intramontabile Davide Rebellin, che compirà 50 anni il prossimo 9 agosto, che nella giornata di ieri ha ricevuto i complimenti anche del ct della Nazionale Italiana di ciclismo Davide Cassani, suo compagno di squadra nel 1994 e ‘95 alla MG Technogym. “Essere qui alla mia età a gareggiare con i migliori corridori al mondo e poi il Laigueglia oltre ad essere la prima gara italiana comunque ha il suo prestigio, ho bei ricordi anche se non l’ho mai vinta ancora, rimane sempre una bella corsa, la prima dell’anno per me, spero di fare bella figura. Ringrazio Davide, mi fa immensamente piacere, detto da lui poi” ha dichiarato ai nostri microfoni il ciclista della Meridiana Kamen Team che in carriera ha vinto un’edizione della Amstel Gold Race, tre della Freccia Vallone, una della Liegi e una tappa al Giro d’Italia.

Ricordo ancora quando siamo andati ad allenarci alle Canarie, era il 1994. Davide era un ragazzino di 23 anni ma, nonostante io fossi tutt’altro che uno scansafatiche, lui il più delle volte allungava per fare altri km. Io non lo so come faccia ad avere, dopo quasi 30 anni di professionismo ancora quella passione smodata per il proprio lavoro ma se tanti dei nostri giovani avessero la sua grinta, la sua costanza, la sua passione credo che avremmo molti più campioni in Italia. Caro Davide, tutti a dire tutto, chi ti applaude, chi ti critica, chi non ti capisce e chi ti sparla dietro ma sono convinto che uno nella vita debba fare quello che si sente di fare. Non importa l’età ma l’impegno e la serietà. E se tu sei felice di correre in bicicletta a 50 anni, fallo, non fai del male a nessuno” ha scritto sui social Cassani.

C’è anche un altro motivo che mi ha spinto a scrivere queste poche righe. Ho 10 anni più di Rebellin. Il fatto di sapere che lui ancora corre in qualche modo mi restituisce qualcosa che assomiglia molto alla gioventù. Perché se lui corre ancora io vado quando posso in bicicletta. Quindi Rebellin corre non solo per sé stesso ma anche per me, per tutti quelli che amano la bici e per tutti quelli che ormai la giovinezza l’hanno cavalcata da un pezzo. Buon Laigueglia Vecio” ha proseguito il ct dell’Italia.

Luciano Parodi - Roberto Vassallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU