/ Calcio

Calcio | 07 marzo 2021, 10:28

Nasce 1•1, la "Dad" del calcio dedicata giocatori e allenatori: "Sarà una banca dati dei gesti tecnici aperta a tutti"

L'idea è arrivata da un gruppo di ragazzi di base a Torino, tra cui l'ex giocatore del Legino e giornalista di Svsport.it, Giorgio Remuzzi: "Abbiamo avuto subito un riscontro fortissimo, alla vostra provincia devo tantissimo"

Nasce 1•1, la "Dad" del calcio dedicata giocatori e allenatori: "Sarà una banca dati dei gesti tecnici aperta a tutti"

Le restrizioni dovute alla pandemia hanno colpito indistintamente tutte le fasce della popolazione.

I giovani, risparmiati dai casi più gravi scatenati dall'infezione di Sars Cov 2, hanno però visto compresse molte libertà date per scontate, come l'interazione con i propri coetanei, le lezioni in presenza a scuola e la possibilità di praticare attività sportiva.

La chiusura degli impianti e gli allenamenti individuali, hanno fatto sì che i ragazze e le ragazze perdessero di fatto un anno e mezzo di sviluppo tecnico, seppur tanti allenatori abbiano fatto il possibile per limitare i disagi.

In tempi di Dad, un'iniziativa potrebbe aiutare a colmare questo gap, rilanciando la propria utilità anche a pandemia conclusa: stiamo parlando di 1•1, la piattaforma ideata da un gruppo di ragazzi, tra cui c'è anche una vecchia conoscenza del nostro gruppo editoriale: Giorgio Remuzzi.

"E' nato tutto un po' per gioco. Da allenatore in Sisport Scuola Calcio Juventus, ho pensato insieme ai miei colleghi, il perugino Marco Panzolini e l'astigiano Simone Perla di istruire i ragazzi a casa attraverso i video, postandoli sulle varie piattaforme social, con la spiegazione e l'illustrazione di determinati gesti tecnici. Il riscontro è stato subito entusiasmante, con decine di migliaia di visualizzazioni, tanto che a breve verrà varata una vera e propria applicazione ad hoc, in collaborazione con la dianese Ottavia Guidarini. L'obiettivo è di creare una piattaforma aperta, anche quando il coronavirus ci avrà lasciato, per permettere a giocatori e tecnici di ampliare il loro bagaglio di conoscenze. Ognuno, in un'apposita sezione, avrà modo di aggiungere anche le proprie skill".

Non può mancare un ricordo dell'esperienza in Liguria.

"Sui liguri si dicono tante inesattezze. All'inizio possono apparire un po' chiusi, ma sono persone ricchissime di qualità. L'esperienza da calciatore al Legino è stata la più formativa della mia vita, inoltre la redazione di Svsport.it mi ha insegnato un mestiere, permettendomi di diventare giornalista. Appena potremo tornare a muoverci verrò a salutarvi quanto prima".

Lorenzo Tortarolo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium