/ Calcio

Calcio | 09 marzo 2021, 07:10

Calcio, Eccellenza. Il Comitato del Veneto è pronto a varare un campionato con sole 16 squadre su 36: "La proposta sarà portata al Consiglio Direttivo LND"

Calcio, Eccellenza. Il Comitato del Veneto è pronto a varare un campionato con sole 16 squadre su 36: "La proposta sarà portata al Consiglio Direttivo LND"

Ora dopo ora stanno arrivando le varie posizioni dei Comitati Regioni, arrivati ormai a 24 ore dal Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti.

Il Veneto, ad esempio, è pronto a procedere sulla linea tracciata dalla Lombardia, con il blocco delle retrocessioni e il campionato aperto alle sole squadre disponibili alla ripartenza.

 

Questo il comunicato, pubblicato ella serata di ieri:

In data odierna si è riunito il Consiglio Direttivo del CR Veneto con le società del campionato regionale di Eccellenza per un confronto in merito ad un eventuale prosieguo dell’attività. Le società, presenti nella loro totalità, si sono espresse nel numero di 16 favorevoli (9 del girone B e 7 del Girone A) alla ripartenza. Le rimanenti 20, con rammarico, per la non ripartenza.

Il CR Veneto, trasmetterà tale manifestazione di interesse alla LND al fine di poterne discutere in occasione del Consiglio Direttivo Nazionale in programma mercoledì 10 marzo 2021. Al termine della riunione con le società il Consiglio Direttivo ha individuato, a maggioranza, considerato il numero delle società favorevoli alla ripartenza, la formazione di due gironi da 8 squadre ciascuno con svolgimento dell’attività con gare di A/R (totale n. 14), con inizio presumibile domenica 11 aprile 2021 e conclusione (con tre gare in giornate infrasettimanali compreso il 2 giugno festivo) domenica 20 giugno.

Il C.R.Veneto chiederà alla LND, pur in presenza di un numero limitato di società partecipanti, la conferma per le promozioni alla categoria superiore di n° 2 società. Il tutto dovrà essere ovviamente ratificato dal Consiglio di Lega. Viste le gare infrasettimanali, gioco forza, viene annullata la disputa della Coppa Italia.

Inoltre, considerati i recuperi da effettuare, la disomogeneità del numero di gare disputate e l’impossibilità di garantire i regolari recuperi, il Consiglio Direttivo ha disposto che l’attività ripartirà ex novo senza considerare i risultati precedenti.

Ogni altra informazione sarà resa nota con tempestività.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium