/ Ciclismo

Ciclismo | 11 marzo 2021, 11:10

Milano-Sanremo, a Savona la gara cambia rotta: attraverserà via Stalingrado e Corso Svizzera

Dopo Corso Mazzini salta una parte di Aurelia. Per un'ora il giorno della corsa sarà chiuso in entrata e in uscita il casello di Albisola

Milano-Sanremo, a Savona la gara cambia rotta: attraverserà via Stalingrado e Corso Svizzera

Cambia il percorso cittadino della Milano-Sanremo a Savona per via dei lavori di riqualificazione di via Nizza.

Dopo un sopralluogo effettuato da Rcs, l'organizzazione insieme alla Prefettura, alla Questura e alla polizia locale savonese, ha optato per il passaggio, dopo aver attraversato Corso Mazzini, da Corso Tardy Benech, via Stalingrado e corso Svizzera, rientrando sull'Aurelia in via Nizza svoltando nella galleria di via N.S. del Monte.

Intanto nella mattinata di ieri si è svolto un tavolo di coordinamento in videoconferenza con la Prefettura, con i sindaci e i comandanti delle polizie locali del savonese, per fare il punto a dieci giorni dalla classicissima di primavera che si svolgerà sabato 20 marzo e che ritornerà dopo un anno (dopo il diniego di alcuni comuni del savonese al passaggio con Rcs che aveva optato per trasferire la corsa nel basso Piemonte) al percorso originario in riviera. "É stata una riunione prettamente organizzativa in vista dell'evento" ha spiegato Luigi De Vincenzi, sindaco di Pietra Ligure.

Sarà comunque previsto un ulteriore incontro il prossimo martedì 16 marzo per mettere a punto tutte le misure di sicurezza anti assembramento e stabilire l'organizzazione della presenza delle forze dell'ordine a lato della strada.

"Ormai il tracciato è stato ben definito, si è deciso che verrà chiuso il casello di Albisola per un'ora in entrata e in uscita" spiega alla nostra redazione il sindaco di Albisola Superiore Maurizio Garbarini che quando contattato era in sella alla sua bici proprio sul percorso. In questa edizione il suo comune verrà attraversato totalmente (non solo con il classico passaggio sull'Aurelia) vista la discesa dal Giovo.

 

Intanto sarà regolarmente in via Roma, anche se nei giorni scorsi era stato chiesto dalla Prefettura uno spostamento in corso Cavallotti, l’arrivo della corsa. L’arrivo in corso Cavallotti era stato chiesto per evitare l’arrivo in centro in concomitanza con il divieto di assembramenti e la possibilità che si debbano nuovamente chiudere le attività attorno alla zona, in concomitanza con l’arrivo dei corridori.

Secondo quanto emerso dalle riunioni svolte nei giorni scorsi, però, corso Cavallotti non sarebbe utilizzabile, in quanto non ci sarebbero gli spazi per i mezzi della Rai, che servono per la ripresa e la trasmissione in tutto il mondo della gara. Quando, negli anni ’90, si era spostato l’arrivo in corso Cavallotti, i mezzi occupavano molti meno spazi mentre oggi, tra riprese in alta definizione, digitale ed emissione satellitare, servono più camion e tir.

Cosa accadrà quindi per la Milano-Sanremo 2021? Al momento l’arrivo rimane in via Roma, anche se l’Amministrazione comunale sta cercando di mediare tra Prefettura e organizzazione della corsa, in modo da trovare una via di mezzo per evitare che l’arrivo possa trovare spazio addirittura fuori da Sanremo. Una scelta che sarebbe gravissima per la città dei fiori e che il Comune non vuole nemmeno pensare. C’è anche da capire cosa accadrà, a livello nazionale, in relazione alle possibili zone rosse con relativo lock down parziale per i weekend. Una soluzione prospettata dal Cts e che potrebbe essere messa in atto.

In questo caso, confermano gli organizzatori e Amministrazione comunale matuziana, la ‘Milano-Sanremo’ si potrebbe svolgere senza problemi e, chiaramente, con maggiori possibilità di garantire l’assenza di assembramenti sul percorso e all’arrivo. Ovviamente l'Assessore al Turismo della città dei fiori, Giuseppe Faraldi, ha già preso contatto con le categorie per evitare il più possibile i disagi.

Se zona rossa non sarà per il 20 marzo, invece, non è da escludere che, proprio per evitare assembramenti, venga chiesta dalla Prefettura la chiusura delle attività commerciali nelle zone adiacenti l’arrivo di via Roma, in concomitanza con l’orario pomeridiano, presumibilmente tra le 14.30 e le 18. Si tratta, almeno per ora, di decisioni che devono ancora essere prese e che dovrebbero essere ufficializzate nelle prossime ore, visto che mancano 10 giorni alla gara.

Luciano Parodi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium