/ Tennis

Tennis | 08 aprile 2021, 11:54

Lo sport alassino non molla: dopo la vela il tennis con i Campionati Internazionali d'Italia da domani all'Hanbury Tennis Club

277 iscritti divisi nelle categorie dagli over 30 agli over 85 maschili e femminili. Dall'Hanbury: Non è semplice organizzare un evento nel rispetto di tutte le prescrizioni imposte dalla normativa anti-covid e forse si perde un po' di spontaneità, ma poter giocare, ritrovarsi mantiene alta la speranza di poterci presto lasciare alle spalle questo brutto periodo

Lo sport alassino non molla: dopo la vela il tennis con i Campionati Internazionali d'Italia da domani all'Hanbury Tennis Club

E' ancora dallo sport che arriva l'entusiasmo e la speranza di ritrovare una città attiva, eventi, persone e turisti che raggiungono la Città del Muretto per trascorrere qualche giornata nella Riviera Ligure.

 

Con il Patrocinio dell'Assessorato allo Sport del Comune di Alassio, dopo la vela, è il tennis ad accendere i riflettori sulla cinquantaduesima edizione dei Campionati Internazionali d'Italia di Tennis per Veterani in scena da venerdì 9 aprile sui campi in terra rossa dell'Hanbury Tennis Club di Alassio: cornice prestigiosa e suggestiva, simbolo della storia della città e dell'influenza inglese dei secoli scorsi.

"Sono 277 gli iscritti - spiega John Skordis, presidente del circolo e direttore del Torneo - e, mentre non abbiamo registrato cali di presenze tra gli italiani, il covid ha bloccato un buon 50% degli iscritti stranieri, specie i più distanti, quelli che arrivavano da Australia e Stati Uniti. I numeri sono comunque importanti e il livello dei partecipanti è come sempre molto alto, campioni del mondo delle rispettive categorie e qualche ex pro dell'Atp. Numerosa anche la rappresentanza locale, con molti giocatori iscritti tra i soci dell'Hanbury alcuni dei quali sicuramente in grado di ben figurare a livello internazionale".

 

Luca e Giovanni Villani Enrico e Vittorio Gamba, Yari tarantino, Emanuele Mantineo, Davide Romani, Paolo Guido, Giovanni De Stefano, anche il consigliere Rocco Invernizzi, sono tra i protagonisti di casa dell'evento che da venerdì 9 aprile terrà banco fino al 16.

 

"Nella categoria over 60 - aggiunge - intitolata alla memoria di Edoardo Rosso, fondatore del Torneo, registriamo il ritorno di Pier Paolo Castagna, vincitore dell'edizione di due anni fa, determinato a riconquistare titolo e trofeo".

"Non è semplice - la conclusione - organizzare un evento nel rispetto di tutte le prescrizioni imposte dalla normativa anti-covid e forse si perde un po' di spontaneità, ma poter giocare, ritrovarsi mantiene alta la speranza di poterci presto lasciare alle spalle questo brutto periodo".

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium