/ Altri sport

Altri sport | 16 aprile 2021, 19:50

I Pattinatori Savonesi lanciano l'allarme: "Il fallimento del Savona ci impedisce di allenarci al Bacigalupo"

Arriva immediata la replica dell'Assessore allo Sport, Maurizio Scaramuzza: "Situazione non semplice, ma ci stiamo lavorando"

I Pattinatori Savonesi lanciano l'allarme: "Il fallimento del Savona ci impedisce di allenarci al Bacigalupo"

Il fallimento del Savona FBC ha costretto l'amministrazione comunale a chiudere i cancelli dello stadio Valerio Bacigalupo.

L'impianto di Via Cadorna era infatti in concessione al club biancoblu e le procedure fallimentari hanno ovviamente vincolato le sorti della struttura a quelle del club calcistico.

Fortunatamente, poche settimane fa, il curatore fallimentare, Alberto Marchese, ha di fatto riconsegnato lo stadio alla città, seppur sarà necessario attendere il nuovo bando e i conseguenti lavori di manutenzione, prima di rivedere le cancellate aperte.

Un iter che si preannuncia comunque ancora lungo e che sta creando disagi pesanti anche a quelle realtà sportive non calcistiche che sfruttavano la pista attorno al campo. Tra di esse spiccano i Pattinatori Savonesi, pronti a rivolgere attraverso i canali social il proprio appello al sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio, e all'assessore allo sport, Maurizio Scaramuzza.

"A causa del fallimento del Savona Calcio - si legge su Facebook - gestore dell’impianto comunale stadio “V.Bacigalupo”, non ci è stato più possibile svolgere gli allenamenti sull’anello stradale che circonda il campo di gioco. Purtroppo per l’attività delle categorie “maggiori” è l’unico impianto che abbiamo a disposizione e nonostante la sua assenza siamo riusciti a conquistare medaglie e piazzamenti ai campionati italiani Indoor svolti a Pescara.

L’inagibilità dello stadio dovuta alla mancanza di sicurezza delle tribune non permette l’accesso all’intera struttura, ma in realtà noi siamo qua a chiedere di poter accedere esclusivamente all’anello stradale per poter svolgere gli allenamenti visto che le gare sono ormai alle porte e mancano solo due mesi ai campionati italiani Outdoor. Chiediamo al sindaco Ilaria Caprioglio e all’assessore allo sport Maurizio Scaramuzza un aiuto concreto che ci permetta di tornare ad allenarci al Bacigalupo o in un altro posto che riusciranno a metterci a disposizione anche perché sono anni che portiamo il nome di Savona in Italia e nel Mondo.

Immediata è arrivata la replica dell'Assessore Scaramuzza: "Ci stiamo lavorando,non è purtroppo così semplice... ma nessuno si dimentica di voi..."

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium