/ Calcio

Calcio | 08 giugno 2021, 11:26

Calcio, San Francesco. Ambizioni e piedi a terra per il presidente Burastero: "Convinti subito da Enrico Sardo. L'obiettivo principale è riavvicinare al calcio la gente di Loano"

Calcio, San Francesco. Ambizioni e piedi a terra per il presidente Burastero: "Convinti subito da Enrico Sardo. L'obiettivo principale è riavvicinare al calcio la gente di Loano"

La notizia del ritorno di una Prima Squadra allo stadio “Ellena” è stata obbiettivamente ben accolta non solo nell'ambiente calcistico loanese, ma in tutto il comprensorio ponentino, data l'importanza storica della piazza rossoblu.

A raccogliere il testimone sarà la San Francesco del presidente Burastero, pronta a cimentarsi con i campionati dei “grandi”, dopo aver seminato con cura all'interno del proprio vivaio.



Presidente, un altro passo avanti è stato compiuto.

“Il nostro sguardo dal primo giorno è stato rivolto al settore giovanile, con l'intento di completarlo passo dopo passo. E' nostra intenzione che Loano torni presto a poter accogliere tutte quante le leve”.



L'istituzione della Prima Squadra rappresenta uno sbocco fondamentale per lo stesso vivaio.

“E' proprio così. Ci siamo resi conto che per far funzionare bene il Settore fosse necessaria una Prima Squadra come traino. Sul tavolo, al riguardo, erano presenti diversi progetti, ma alla fine abbiamo optato per una progettualità nostra. L'obiettivo è far sì che Loano torni nelle categoria più consone”.



Avere come tecnico Enrico Sardo, in Seconda Categoria, rappresenta un bel biglietto da visita...

“Abbiamo avuto modo di sentire diversi allenatori, ma Enrico Sardo identifica a pieno la nostra la nostra idea di progetto. Enrico è un tecnico pieno di entusiasmo, con una grande credibilità tra i giocatori, oltre ad avere caratteristiche tecniche che gestionali di indiscusso valore”.



La situazione dello stadio Ellena?

“Estremamente lineare. L'impianto è gestito dalla cooperativa e possiamo utilizzarlo tramite regolare affitto come società sportiva loanese. In futuro vedremo poi quali saranno le decisioni dell'amministrazione comunale”.



Ci sono tanti ragazzi di Loano che, tornando a casa, potrebbero permettervi di allestire un organico di primo livello.

“Un passo alla volta siamo pronti a intraprendere tutta la trafila, ma è fuor di dubbio che il nostro primo obiettivo sia riavvicinare la gente di Loano alla propria squadra. I giocatori sono basilari, ma non chiudiamo le porte a nessuno, nemmeno parlando di dirigenti, supporter o collaboratori”.

Lorenzo Tortarolo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium