/ Altri sport

Altri sport | 19 giugno 2021, 11:40

Confermato il Mondiale: Alassio ancora capitale internazionale delle bocce

In autunno otto titoli in palio: cinque femminili, due maschili e per la prima volta la nuova prova a coppie miste. Zucchinetti: Alassio riparte con lo Sport e in occasione del mondiale anche un convegno internazionale sullo sport al femminile

Confermato il Mondiale: Alassio ancora capitale internazionale delle bocce

Il miglioramento della situazione sanitaria e il positivo sondaggio tra i Paesi in cui si pratica la disciplina hanno convinto la Federazione Italiane e quella Internazionale: nell’autunno 2021 Alassio sarà nuovamente la capitale dello Sport Bocce. Dopo aver ospitato due anni fa quello Giovanile, da lunedì 11 a sabato 16 ottobre il Palaravizza sarà teatro del Mondiale Femminile & Senior della specialità volo. La decisione è stata ufficialmente assunta martedì scorso nel corso della seduta di Consiglio Federale, svoltasi a Roma nella prestigiosa cornice del Salone d’Onore del CONI, alla presenza della massima autorità dello sport italiano, Giovanni Malagò, al quale è stato anche mostrato un video di presentazione dell’evento alassino.

Ben otto i titoli in palio: ai cinque femminili (individuale, coppia, tiro di precisione, tiro progressivo e staffetta) previsti nel programma originario, si aggiungeranno infatti quello della coppia mista, che sarà assegnato per la prima volta ad Alassio, e due maschili (stante lo slittamento al 2023 del prossimo Mondiale), vale a dire la prova individuale e quella a coppie. Come da tradizione, quest’ultima sarà abbinata alla Coppa Principe di Monaco.

L’organizzazione, che si è già messa in moto da alcuni mesi, è curata dal Colba (Comitato Organizzatore Locale Bocce Alassio) sostenuto dagli enti promotori Regione Liguria, Comune di Alassio e Federazione Italiana Bocce, con i quali nei prossimi giorni sarà siglato un accordo di programma.

"Testimonial" della manifestazione è l'azzurra Caterina Venturini, campionessa mondiale in carica nella specialità dell'individuale: friulana, è la detentrice del titolo nel 2018 in Cina.

“Con sollievo e grande entusiasmo – le parole di Roberta Zucchinetti, consigliere comunale con delega allo sport – abbiamo avuto la conferma di un evento che per noi è parte di un disegno ben più ampio nella prospettiva di rafforzare il ruolo della nostra città in punto di riferimento per ritiri ed eventi sportivi internazionali. Stiamo lavorando sulla ristrutturazione del Palasport e su ulteriori progetti di ampliamento di altre strutture, fedeli ad un percorso che abbiamo iniziato tre anni fa. L’emergenza sanitaria non ha modificato i nostri obbiettivi, anzi ci ha spinto a riflessioni ancora più mirate per garantire la sicurezza degli atleti. Del resto Alassio è ripartita proprio con lo sport e ora, con le bocce, si appresta ad ospitare il Trofeo Targa d’Oro e il Mondiale femminile, facendo splendere il nome della nostra città ben oltre i confini nazionali. Non solo: in occasione del Mondiale sarà organizzato un importante convegno sullo sport al femminile, che si preannuncia di grande interesse per la partecipazione di relatori e relatrici di fama internazionale”.

“Per l’ottimismo che ci contraddistingue abbiamo sempre pensato che quest’anno il Mondiale potesse andare regolarmente in scena – dichiara il presidente del Colba, Carlo Bresciano – e dunque è da parecchio tempo che ci stiamo lavorando. Diciamo che non abbiamo mai smesso, anche quando la situazione sanitaria ci ha costretto, lo scorso anno, a riprogrammare tutto.  Il nostro progetto prevede tre Mondiali e questo è il secondo atto. Ringrazio il presidente della Federazione Italiana, Marco Giunio Da Sanctis, e quello della Federazione Internazionale, Frederic Ruis, per la fiducia che ci hanno accordato. Ci aspettiamo dai 20 ai 25 Paesi, da tutti i Continenti. Siamo pronti a mettere in atto tutti i protocolli necessari e l’evento si svolgerà in sicurezza sia per gli atleti che per il pubblico. Sono certo che questo appuntamento sarà un grande spot per lo sport delle bocce. L’evento sarà nobilitato dalla presenza del Principe Alberto che ha accettato il nostro invito ad assistere alla finale di sabato 16 e consegnerà il trofeo che porta il suo nome ai nuovi campioni del mondo. La cerimonia di inaugurazione di martedì 12 prevedrà anche l’esibizione di specialisti della boccia paraolimpica”.

“Lo sport delle bocce ha una grande tradizione in Liguria, tanto che l’attuale legge sullo sport inserisce tale attività tra le discipline più praticate sul territorio – afferma l’assessore regionale allo sport Simona Ferro -. Questa manifestazione mancava da un po’ di anni in Italia e mai si era svolta in Liguria. Ne siamo onorati. Alassio è molto conosciuta nel mondo delle bocce anche per la storica Targa d’oro, la gara più partecipata d’Italia e, grazie ad un’organizzazione di prim’ordine, l’evento svolge in un palasport trasformato per l’occasione in un grande bocciodromo. Ho potuto conoscere il presidente Bresciano e i suoi collaboratori che stanno portando avanti questo bellissimo progetto. Sono onorata di partecipare e lo farò con grande piacere. Come assessore alle pari opportunità non posso che essere lieta che la Liguria possa ospitare un Mondiale Femminile e che tra le iniziative collaterali vi sia anche un convegno sul ruolo della donna nello sport”.

cs

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium