/ Calcio

Calcio | 23 novembre 2021, 17:08

Imperia: il ds Pino Fava analizza il momento negativo:" Ci aspettavamo qualche punto in più. Ascoli? Non è in bilico"

A breve tornerà a disposizione anche Mistretta per giocarsi le sue chances. L'Imperia comunque si farà trovare pronta per il mercato di dicembre

Imperia: il ds Pino Fava analizza il momento negativo:" Ci aspettavamo qualche punto in più. Ascoli? Non è in bilico"

Tre sconfitte di fila hanno trascinato l’Imperia in piena zona playout, cancellando di fatto le certezze acquisite con le belle vittorie su Bra e Varese. Il direttore sportivo Pino Fava, contattato dalla nostra redazione, ha analizzato la situazione: “Il momento è delicato perché speravamo di ottenere qualche punto in più; in primis, quindi, chiediamo scusa ai nostri tifosi.

“ Vogliamo riprenderci, soprattutto per loro. Sapevamo che cambiando così tanto, in poco tempo, avremmo vissuto degli alti e bassi ma confidavamo di fare più risultati. Le prestazioni comunque ci sono state ma, tra le cose negative, mettiamo anche gli episodi che non stanno girando a nostro favore: se penso alla sconfitta casalinga contro il Ticino, ci manca un rigore e ricordo la traversa colpita all’ultima azione. La squadra  comunque deve onorare la maglia, quasi centenaria, ed essere consapevole della sua importanza. Adesso arriveranno Vado, Sanremese e Casale: match difficili ma allo stesso tempo stimolanti.”   

Dal suo arrivo in panchina, Nicola Ascoli ha raccolto il magro bottino di sei punti in sette partite, frutto di due vittorie casalinghe.  La squadra appare unita intorno al tecnico e ne sposa le idee tattiche, senza risultati però cresce il malumore in tribuna:” La classifica è corta: basterebbero due punti in più per tirarsi fuori dalla zona playout e tornare nel gruppo centrale.  La posizione di Nicola Ascoli non è in bilico ma siamo comunque tutti sotto esame, dallo staff, ai giocatori passando per la dirigenza. “

Parole convinte quelle del direttore sportivo, nonostante sia il medesimo leit-motiv utilizzato prima dell’avvicendamento in panchina. E prosegue:” Le prestazioni e i tanti infortuni ci fanno avere un cauto ottimismo, anche perché a breve dovremmo avere tutti a disposizione. Di Lauri è completamente recuperato e aspettiamo Castaldo per il derby. Anche  Mistretta è tornato sul campo, seppur a parte, sperando sia presto arruolabile per avere una alternativa in fase offensiva.”

Dall’insediamento della nuova cordata alla chiusura del mercato, Pino Fava è apparso scatenato tra acquisti e cessioni. Dicembre, mese nel quale riaprirà la finestra di calciomercato, è ormai alle porte  ed è facile auspicare qualche nuovo innesto:”  Stiamo lavorando sugli Under ma rimaniamo vigili per occasioni in ogni reparto. E’ chiaro che il problema più grande, al momento, è che non facciamo gol. Se, ad esempio, Mistretta non dovesse dare le risposte che cerchiamo, valuteremo l’acquisto di un giocatore che possa dare alternative davanti. La rosa comunque è numericamente completa, quindi a eventuali entrate corrisponderanno delle uscite."

Chi non sembra ancora aver ingranato la marcia è l’ attesissimo Andrea Demontis: il suo ruolino in nerazzurro è pessimo, con quattro sconfitte in altrettante partite giocate. Sbagliato attribuirgli grosse colpe per il periodo negativo  della squadra ma il pubblico imperiese da lui pretende qualcosa più. E Fava motiva le prestazioni del giocatore:” Le doti di Demontis non si discutono: sappiamo di aver comprato il miglior centrocampista della categoria. Ha le sue attenuanti: dopo tre giorni dal suo arrivo, ha preso il Covid e la positività, per più di due settimane, ha prolungato la sua assenza dai campi. Il recupero dal virus non è immediato ma lui si sta riprendendo e presto vedremo il giocatore che tutti conosciamo. 

Alberto Ponte

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium