/ Pallanuoto

Pallanuoto | 25 maggio 2022, 16:40

Pallanuoto, il caso Aicardi agita le acque delle finali scudetto: polemiche per un errore tecnico sfuggito agli arbitri

Brescia contesta la vittoria in gara 1 della Pro Recco dopo che il centroboa, espulso, ha comunque ostacolato l'azione finale dei lombardi. Alle 18.30 gara 2

Pallanuoto, il caso Aicardi agita le acque delle finali scudetto: polemiche per un errore tecnico sfuggito agli arbitri

Per Matteo Aicardi quella di oggi, mercoledì 25 maggio 2022, potrebbe essere l'ennesima giornata trionfale della sua carriera. Alle 18.30, infatti, il centroboa della Pro Recco sarà di scena a Brescia per gara 2 della finale Scudetto. 

Dopo il successo per 9-8 nel match che ha inaugurato la serie, i recchellini cercano un'altra vittoria che laureerebbe il team ligure campione d'Italia per la 34esima volta nella sua storia. Per Aicardi sarebbe l'ottavo Scudetto personale, ma nel frattempo il talento originario di Tovo San Giacomo è diventato protagonista di un caso che sta agitando e non poco le acque dell'atto conclusivo del massimo campionato pallanuotistico nazionale.

Nel convulso finale di gara 1 Aicardi, espulso per la terza volta, anziché raggiungere il pozzetto ha ostacolato l'azione degli avversari. Una scorrettezza che teoricamente sarebbe dovuta costare alla Pro Recco un rigore contro, ma di cui nessuno tra arbitri e avversari si è reso conto sul momento. Resta però l'errore tecnico al quale Brescia avrebbe potuto appellarsi con un reclamo ufficiale entro mezz'ora dalla conclusione della gara, reclamo che però non è arrivato in tempo. 

La compagine lombarda ha comunque presentato ricorso per chiedere la ripetizione della partita, la Corte d’Appello Federale lo ha ritenuto inammissibile. Tra Pro Recco e Brescia, massime espressioni della pallanuoto italiana maschile, in gara 2 sarà dunque ancor più battaglia con ulteriori strascichi a rendere maggiormente accesa la rivalità.

Roberto Vassallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium