/ Sport acquatici

Sport acquatici | 15 luglio 2022, 10:46

Vela. Sabato sera speciale con Ruggero Tita, la medaglia d'oro di Tokyo 2020 battezzerà "Porto sotto le Stelle"

Vela. Sabato sera speciale con Ruggero Tita, la medaglia d'oro di Tokyo 2020 battezzerà "Porto sotto le Stelle"

Dai ricordi di bambino al trionfo Olimpico. Formazione, successi e progetti di Ruggero Tita, il campione delle Fiamme Gialle che, con Caterina Banti, ha riportato dopo 21 anni un Oro Olimpico alla vela Italiana, saranno al centro della serata di debutto della seconda edizione “Porto sotto le Stelle”, sabato 16 luglio, ore 21.15, nello scenario suggestivo fra le barche attraccate al molo sottoflutto del porto turistico di Andora (Madonna dello scoglio), la zona più panoramica dell’approdo. In collegamento ci sarà anche Caterina Banti con cui Tita, pochi giorni fa, ha conquistato i Campionati Europei di Vela con il loro Nacra 17.

L’evento, coorganizzato dall’A.M.A. e dal comune di Andora, vedrà presenti il presidente nazionale della Federazione Italiana Vela, Francesco Ettorre, gli olimpionici e tecnici federali Giorgio Poggi e Gianfranco Sibello. La serata sarà presentata da Fabio Colivicchi, direttore di Saily.it, collaboratore della trasmissione Rai Linea Blu e per 20 anni ufficio stampa della Federazione Italiana Vela. La presentazione sarà accompagnata da proiezioni di video ed immagini.

Oltre a ripercorrere la vittoria alle Olimpiadi, Ruggero Tita presenterà il suo libro “Foil” (ed. Nutrimenti Mare) scritto con Fabio Colivicchi in cui sono ripercorsi la formazione, i successi e i progetti dell’atleta delle Fiamme Gialle che è nel team di Luna Rossa. Interverranno alla serata il presidente della Federazione Italiana Vela, Francesco EttorreRuggero Tita e Caterina Banti hanno riportato all’Italia una medaglia d’oro nella vela dopo ben 21 anni. “Foil” è un libro di piacevole lettura che, con una prosa veloce e accattivante, propone contenuti di grande valore sia dal punto di vista sportivo che umano. E’ il racconto in soggettiva dell’evoluzione di un atleta, dall’infanzia fino a Tokyo e Luna Rossa, che ben dimostra che salire sul gradino più alto del podio Olimpico non sia un risultato fortuito, ma frutto di talento, volontà, orgoglio e determinazione guidate da una passione che però non lascia nulla al caso. La serata sarà anche l’occasione per rendere omaggio al futuro della vela che vede barche alzarsi e volare sulle onde. Una vela acrobatica di cui Tita, da sempre appassionato di sport estremi, è fra i rappresentanti nel mondo.

cs

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium