/ Altri sport

Altri sport | 24 gennaio 2023, 16:53

Quando è necessario introdurre integratori nello sport?

Qualunque disciplina sportiva richiede uno sforzo fisico più o meno intenso

Quando è necessario introdurre integratori nello sport?

Qualunque disciplina sportiva richiede uno sforzo fisico più o meno intenso: da un lato, la sudorazione durante l'allenamento implica la perdita di sali minerali, mentre dall'altro, più ci si allena e più aumenta il fabbisogno di proteine e vitamine necessarie per tonificare e incrementare la massa muscolare al ritmo richiesto, senza compromettere la salute dell'organismo. Gli integratori possono venire in aiuto durante lo sport, colmando il deficit di micronutrienti. Tuttavia, non sempre sono necessari e se assunti in dosi eccessive possono risultare addirittura dannosi.

Quando è raccomandato l'utilizzo di integratori?

In generale, non deve assumere integratori chi pratica attività sportiva moderata e si allena meno di 3 volte a settimana e non in maniera particolarmente intensa. La situazione va tuttavia valutata caso per caso, e la soluzione ottimale è legata anche al regime alimentare al quale l'atleta si sottopone: chi segue una dieta completa ed equilibrata non ha necessità di assumere integratori, a meno che non pratichi attività sportiva a livelli agonistici (o quasi) e non abbia particolari carenze comprovate. Gli integratori sono di norma consigliati a chi invece si allena con costanza e partecipa regolarmente a competizioni sportive.

Integratori e sostanze dopanti: la differenza

Gli integratori alimentari non vanno confusi con i farmaci dopanti. I primi sono micronutrienti, e vengono considerati un complemento della dieta in quanto sono già contenuti negli alimenti; i secondi invece sono composti chimici che stimolano in maniera artificiosa le prestazioni sportive, inficiando l'imparzialità delle gare. Il doping è espressamente vietato dagli organismi di competenza, come il Coni e il Ministero della Salute; e gli atleti che ne fanno uso vanno incontro a serie sanzioni, a partire dalla sospensione temporanea dalle gare. Gli integratori possono invece essere assunti senza problemi su indicazione del proprio medico o del proprio allenatore.

Dove acquistare integratori di qualità?

Quando si acquistano integratori per lo sport è bene prestare attenzione alla qualità: gli integratori possono infatti essere contaminati con sostanze catalogate come dopanti dal Ministero della Salute, esponendo l'atleta che ne fa uso a penalità e rischi per la salute. Per andare sul sicuro è bene affidarsi alle raccomandazioni degli esperti e acquistare solamente brand dalla qualità comprovata in farmacie autorizzate, come Redcare. Rivolgersi alle farmacie online ha diversi altri vantaggi: promozioni frequenti, vasto assortimento di prodotti, assistenza online e spedizioni gratuite se il carrello supera una determinata soglia di spesa. Oltre agli integratori nutrizionali, le farmacie online commercializzano anche altri prodotti, come cosmetici, detergenti, accessori per la cura personale e farmaci da banco. Acquistare online significa ordinare direttamente da casa e ricevere la merce nell'arco di pochi giorni. In più, anche le farmacie virtuali autorizzate sono in grado di emettere i cosiddetti "scontrini parlanti", necessari per scaricare le proprie spese mediche nella dichiarazione dei redditi e ottenere una detrazione Irpef (19%). Per sapere se una farmacia è autorizzata basta consultare l'elenco pubblicato sul Ministero della Salute. Ma attenzione: la detrazione può essere richiesta solamente con l'acquisto di farmaci da banco, categoria nella quale non sono compresi gli integratori alimentari.

 

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium