/ Altri sport

Altri sport | 13 maggio 2024, 10:50

Outdoor. Si è chiuso un grande weekend a Finale con la Coppa del Mondo di Enduro

foto Nicola Damonte

foto Nicola Damonte

Si è concluso il lungo fine settimana di Coppa del Mondo Enduro e E-Enduro della Finale Outdoor Region, territorio che dal 2013 ospita eventi di mountain bike di livello mondiale. L’enorme vastità e grande varietà della rete sentieristica hanno permesso, anche quest'anno, di presentare un percorso gara all'altezza delle aspettative, ma soprattutto in grado di riflettere l’essenza e lo spirito del format sportivo, fatto di lunghe pedalate oltre che di tecniche e cronometrate discese. L'enduro è la disciplina di mountain bike che meglio si adatta e valorizza il territorio della Finale Outdoor Region caratterizzato dalla presenza di altipiani, valli e centinaia di sentieri che rendono questa località una vera e propria mecca, oltre che la casa spirituale dell'enduro.

 

Andrea Principato, presidente Finale Outdoor Region Sport & Events, ha commentato: "Dopo una stagione 2023 segnata da forti cambiamenti dovuti al passaggio dell'enduro a disciplina UCI, per gli atleti iniziare la stagione di Coppa del Mondo a Finale Ligure è stato come fare ritorno a casa, in un luogo che li accoglie dal 2013, presentando sempre qualcosa di nuovo e nuove chiavi di lettura. Atleti e team sono di casa nella Region tutto l'anno: moltissimi di loro tornano infatti in inverno allenarsi o con le proprie famiglie, per godere del nostro unico mix di attività outdoor, mare, gelato e "Italian Vibes". Per questo, il messaggio che abbiamo voluto trasmettere con il claim di quest'anno è "Welcome Back Home", e ci auguriamo che tutte le persone che sono state nella Region per questo fine settimana si siano sentite a casa. Ci tengo  inoltre a ringraziare tutto lo staff organizzativo che, anche quest’anno,  con impegno e passione, è riuscito ad organizzare un evento di altissimo  livello, come è stato più volte sottolineato anche dalla stessa Warner Bros Discovery".

 

Decisamente importanti i numeri dell’evento di quest’anno: 27 le nazioni in gara, più di 250 persone di staff coinvolte tra organizzazione locale, staff Warner Bros Discovery (promotore dell’evento), marshall e volontari, un giorno di prove e  2 giorni di gara, 30 team Ufficiali UCI presenti nell’area paddock e oltre 20 brand nell’area expo.

 

Sabato la gara di World Cup enduro ha presentato 5 prove speciali, 56 km e 2.750 m di dislivello e ha visto salire sul gradino più alto del podio l'americano Richie Rude, seguito dal neozelandese Charlie Murray e dal belga Martin Maes. Sfiora il podio l'italiano Mirco Vendemmia che inizia la stagione con un fantastico 4° posto conquistato proprio in Italia. Tra le donne, terzo gradino del podio per la britannica Ella Conolly, secondo per la campionessa in carica Isabeau Courdurier e primo posto per Hattie Harnden. La più veloce tra le italiane è stata Nadine Ellecosta che chiude con una ottima ottava posizione, mentre Laura Rossin, atleta della Finale Outdoor Region chiude quattordicesima.

La gara elettrica World Cup E-Enduro ha visto gli atleti sfidarsi su ben 9 prove speciali su un percorso di 84 km con 3.750 metri di dislivello. Ad avere la meglio tra gli uomini l’australiano Ryan Gilchrist mentre tra le donne a portare a casa la vittoria è stata l’atleta cilena Florencia Espineira Herreros. 

 

Il vivace villaggio evento, complice il clima meraviglioso e l’azzurro di un mare cristallino, ha accolto aziende e pubblico per tre giorni di festa con musica, test di prodotti, sessioni di autografi con gli atleti, e un nuovo format di intrattenimento sul palco con i talk show del venerdì. Ospiti al microfono di Enrico Guala la Città di Sanremo, l'associazione Trash Free Trails, la destinazione svizzera Aletsch Arena -  che tra due mesi ospiterà il 4° round della Coppa del Mondo Enduro, e con il Soccorso Alpino e Speleologico Stazione di Finale Ligure, impegnato in questi giorni e tutto l'anno a garantire la sicurezza di chi pratica attività outdoor. A loro in segno di ringraziamento per il grande impegno per la nostra località e i suoi ospiti, è stato dedicato il Contest FOR YOU CARD, che prevede la donazione del 50% dei proventi card del weekend all’associazione.

 

L’edizione di quest’anno ha visto la partecipazione di tantissime persone, associazioni e aziende del territorio senza le quali non sarebbe stato possibile dare vita a questo fine settimana di sport di altissimo livello. 

Il comitato organizzatore della Finale Outdoor Region ringrazia tutte le persone e le realtà coinvolte e, in particolare, i marshall, i volontari, le squadre AIB, il Soccorso Alpino e Speleologico, i ragazzi del Nuovo Polo Scolastico di Finale Ligure Ipsar A. Migliorini, e tutto il personale medico impegnato a garantire la sicurezza sul percorso.

La Città di Finale Ligure e la Città di Pietra Ligure, la Regione Liguria, la Fondazione Demari per il supporto dato all’organizzazione; i sette comuni del comprensorio attraversati: Calice Ligure, Feglino, Mallare, Vezzi, Quiliano, Noli; le aziende e gli operatori locali che hanno supportato economicamente la manifestazione e le aziende Orsero, Calizzano e Casanova Acque Minerali per la fornitura di prodotti; le aziende che hanno partecipato all'event village.

 

L’enduro vi da appuntamento il prossimo anno: a breve saranno svelate da Warner Bros Discovery le tappe del calendario della UCI Mountain Bike World Series 2025. 

Non perdete intanto, il prossimo weekend, l’appuntamento con Finale For Nepal, evento organizzato dall’omonima associazione che da anni ha come mission la raccolta di fondi per la realizzazione di progetti sociali in Nepal, il cui tema di quest’anno è “Respect and Love”.

 

cs

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium