DIRETTA MERCATO - La crisi del Savona e non solo

 / Altri sport

Altri sport | 18 giugno 2020, 12:50

Albissola riapre i campetti comunali: apertura e chiusura affidata all'assessore al verde pubblico Luigi Silvestro

Albissola riapre i campetti comunali: apertura e chiusura affidata all'assessore al verde pubblico Luigi Silvestro

Da Martedì 16 giugno, l’amministrazione comunale ha riaperto al pubblico tutte le aree pubbliche attrezzate per il gioco e lo sport all’aperto, compresa la principale area verde costituita dal Parco Faraggiana.

In particolare quest'ultimo, di fatto la più grande area pubblica pubblica verde attrezzata con aree gioco e relax, verrà aperto e chiuso giornalmente dall’assessore al verde pubblico Luigi Silvestro (nuovo orario dalle 9.00 alle 19.30, salvo alcune deroghe per le associazioni sportive eventualmente autorizzate alla fruizione)che provvederà anche nei primi giorni di apertura, a recarsi periodicamente nell’area per verificare con assoluta discrezione che tutti i fruitori del parco rispettino le poche regole di precauzione dettate per l’accesso e fruizione dell’area.

L’accesso al Parco Faraggiana, come in tutte le altre aree gioco comunali all’aperto, è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di ogni forma di assembramento, dovrà essere rispettata da parte di ogni singolo utente o nucleo famigliare la distanza interpersonale di sicurezza di almeno 1 metro, la raccomandazione di indossare la mascherina (esclusi i minori di 6 anni) e l’obbligo di un accompagnatore per i minorenni. Inoltre è vietato l’accesso alle persone con sintomi febbrili o para influenzali. Al momento sono vietate le feste di compleanno, che prima della crisi sanitaria erano invece una delle possibilità offerte gratuitamente dall’amministrazione comunale, alle famiglie albissolesi e dell’intero comprensorio.

Per il Parco Faraggiana inoltre inizia da Mercoledì 17 giugno, la possibilità per le associazioni e realtà sportive del comprensorio di svolgere le proprie attività all’aperto in sicurezza secondo le rispettive linee guida, al fine di facilitare anche per loro la ripartenza dopo mesi di sostanziale inattività.

Per dette attività sportive che sottoscriveranno un’apposita convenzione senza oneri economici, con il Comune, è stata predisposta in fondo al parco, un’apposita area delimitata e dedicata, in modo da non creare interferenze tra le attività sportive e motorie delle associazioni e la consuetudinaria utenza delle famiglie. 

Altra novità dettata dalla necessità di “governare” l’emergenza Covid-19, riguarda il campetto da basket in fondo a viale Faraggiana: quest’area sarà infatti riaperta solo ed esclusivamente per le realtà sportive del territorio che ne faranno richiesta e che firmeranno apposita convenzione con il Comune.

Insomma da martedì scorso, le aree gioco comunali sono finalmente riaperte, anche se con gradualità e con le dovute accortezze e cautele perché dopo mesi di Lockdown, la diffusione del  Covid-19 è senz’altro rallentata ma purtroppo il virus è ancora presente.

"La riapertura delle aree attrezzate comunali è stata un’attività molto impegnativa per il nostro Comune - afferma l'assessore Luigi Silvestro -, sia dal punto di vista organizzativo che economico, ma abbiamo la consapevolezza di aver restituito alle tante famiglie una possibilità di svago, di divertimento, di relax in tutta sicurezza, dopo mesi di chiusura forzata nelle proprie abitazioni".

"Fondamentale sarà comunque la collaborazione e il supporto in generale di tutti i fruitori ed in particolare dei genitori o degli adulti che accompagneranno i bambini. Buon gioco in relax ed in sicurezza a tutti" conclude l'assessore.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium