/ Altri sport

Altri sport | 16 novembre 2021, 07:00

F1: Hamilton vince in Brasile al termine di una gara pazzesca

Nel GP andato in scena in Brasile Lewis Hamilton si è reso protagonista di una delle rimonte più incredibili della storia della F1.

F1: Hamilton vince in Brasile al termine di una gara pazzesca

Nel GP andato in scena in Brasile Lewis Hamilton si è reso protagonista di una delle rimonte più incredibili della storia della F1. Il britannico al termine del weekend, però, guadagna soli cinque punti su Max Verstappen che guida ancora la classifica in solitaria.

Hamilton: un weekend da leggenda

Penalizzato due volte per il cambio di power unit e per una irregolarità all’ala posteriore riscontrata sulla sua monoposto, Hamilton ha dapprima chiuso quinto nella sprint race di sabato in cui partiva ultimo e, poi, è andato a vincere la gara vera e propria della domenica pur partendo dalla decima posizione in griglia. Il britannico, aiutato anche da una monoposto che è sembrata per distacco la più veloce in pista, torna così prepotentemente in corsa nella lotta mondiale ma al momento secondo le scommesse online Max Verstappen è ancora il favorito numero uno per la vittoria del titolo. L’olandese anche in quel di San Paolo si è reso protagonista di un weekend pressoché perfetto e solo una straordinaria prestazione di Hamilton ha fatto sì che alla fine non vincesse la gara. A tre gare dal termine, a ogni modo, la lotta entra sempre di più nel vivo e non vediamo l’ora di scoprire chi alla fine riuscirà a spuntarla tra l’olandese e il numero 44. Anche al di fuori delle vetture la situazione si fa sempre più incandescente e gli screzi tra Wolff e Horner lasciano presagire che tutto si deciderà all’ultimo giro dell’ultimo GP.

La Ferrari si conferma la terza forza in griglia

Per le Ferrari continua il periodo no, ma le recenti prestazioni delle Rosse sono state tutto sommato positive se rapportate agli ultimi anni. In quel di Maranello l’obiettivo principale resta infatti la conquista del terzo posto nel mondiale costruttori che ora è decisamente più alla portata di quanto non lo fosse solo un mese fa. Dopo la vittoria di Monza, le McLaren hanno smarrito sé stesse e a giovarne è stata proprio la Ferrari che è ormai a un passo dal raggiungimento dell’obiettivo minimo stagionale. Si accende anche la sfida interna tra Leclerc e Sainz che continuano a esprimersi sullo stesso livello, ma nella lotta interna al momento è in vantaggio il monegasco che punta anche al quinto posto finale nella classifica piloti ai danni proprio di Norris e della sua McLaren. La speranza dei tifosi delle Rosse, a ogni modo, è che l’anno prossimo la musica possa finalmente cambiare perché rischiare di vedere le Ferrari doppiate a ogni Gran Premio non è più tollerabile per un popolo abituato ai successi come quello ferrarista.

Il Mondiale di F1 si sta avvicinando a lunghi passi alle battute conclusive e non vediamo l’ora di scoprire chi alla fine riuscirà ad aggiudicarsi il titolo. Hamilton continua a dare la caccia all’ottavo titolo mondiale che lo renderebbe il pilota più vincente della storia della F1 ma la sensazione è che per il britannico aver la meglio di Verstappen sarà difficilissimo. L’olandese ha compiuto il definitivo salto di qualità ed è ancora il favorito per la vittoria di quello che sarebbe il primo titolo mondiale nella sua straordinaria carriera che sarà sicuramente ricca di successi.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium