/ Sport acquatici

Sport acquatici | 10 luglio 2022, 11:08

Savona, il comune ammesso alla Fase 2 per il secondo lotto della piscina Zanelli: richiesti 2.5 milioni

L’assessore Rossello: “Molto soddisfatti, grazie alla collaborazione con la FIN è stata compresa la portata nazionale del progetto. Ma la strada è ancora lunga”

Savona, il comune ammesso alla Fase 2 per il secondo lotto della piscina Zanelli: richiesti 2.5 milioni

Nuovo passo avanti per la realizzazione del secondo lotto della piscina Zanelli.

Il Dipartimento Sport della Presidenza del Consiglio ha pubblicato l’elenco dei Comuni che hanno superato la fase istruttoria e sono stati ammessi alla fase successiva.

Su 97 Comuni selezionati per il cluster 2, il Comune di Savona è tra i 62 ammessi senza riserva.

Ora, come previsto dal bando, inizierà la fase concertativa a seguito della quale dovrà essere definitivamente assegnato il finanziamento. Il Comune di Savona ha richiesto 2,5 milioni, il massimo possibile previsto.

“Siamo molto soddisfatti - dichiara l’assessore allo sport Francesco Rossello - anche perché siamo entrati nel novero dei progetti ammessi senza riserva. In questi mesi abbiamo lavorato, anche con la collaborazione della FIN, per far comprendere la portata nazionale, e non solo locale, del progetto, quindi siamo contenti che i nostri sforzi siano stati ripagati. Il cammino è appena iniziato, la strada è ancora lunga, perché dobbiamo completare la fase concertativa, ottenere ufficialmente il finanziamento, poi completare la progettazione e le procedure per la gara nei tempi stretti previsti dal Pnrr. Insomma è un incontro sulle 12 riprese, però ci siamo dentro appieno e ci siamo già aggiudicati il primo round”.

 

Nel settembre 2019 nessun privato si era dimostrato interessato al project financing proposto dalla passata amministrazione comunale per la costruzione della seconda piscina da 25 metri ed un investimento che si attestava sui 3.7 milioni di euro. La gestione totale dell'impianto, sarebbe stata di 15 anni. Il soggetto aggiudicatario doveva accollarsi tutte le spese ma poteva recuperare i costi grazie alla gestione pluriennale.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium