/ Calcio

Calcio | 15 maggio 2024, 11:44

Il Tar respinge il ricorso dell'Argentina Arma: il Taggia Calcio "Non vince la società ma tutta la comunità"

Il campo Ezio Sclavi di Taggia, dal 16 gennaio 2024, è stato ufficialmente assegnato al Raggruppamento Temporaneo d'Imprese, composto da Sanremese Calcio e Taggia, fino al 31 dicembre 2027

Il Tar respinge il ricorso dell'Argentina Arma: il Taggia Calcio "Non vince la società ma tutta la comunità"

“Oggi non vince solo la nostra società calcistica, vince tutta la comunità di Taggia”. Lo ha detto Giuseppe Ghu, presidente del Taggia Calcio, in risposta alla sentenza della prima sezione del Tribunale Amministrativo Regionale della Liguria. 

Il campo Ezio Sclavi di Taggia, dal 16 gennaio 2024, è stato ufficialmente assegnato al Raggruppamento Temporaneo d'Imprese, composto da Sanremese Calcio e Taggia, fino al 31 dicembre 2027. La decisione odierna del TAR è maturata a seguito del ricorso presentato dall’RTI Argentina Arma e Polisportiva dei Fiori 2.3, che contestava l'assegnazione del Comune di Taggia. 

“Ricordiamo che – prosegue - così come previsto dal bando, il campo sarà ad uso esclusivo delle società vincitrici, Sanremese Calcio e A.C. Taggia, ad eccezion fatta per un minimo di 10 giornate gratuite riservate nel corso dell’anno, dall’Amministrazione comunale, per manifestazioni all’interno dell'impianto sportivo. A fronte di proclami e campagne mediatiche discutibili, abbiamo mantenuto il silenzio, attendendo fiduciosi l'esito del tribunale - spiega Ghu - oggi celebriamo la conferma della legittimità dell’assegnazione, una vittoria per lo sport e per la comunità di Taggia. Un ringraziamento speciale va agli avvocati Carlo Ponte e Raniero Raggi, che hanno difeso con dedizione la nostra posizione in questi mesi”.

“Questo è un trionfo totale – termina Ghu – e sono state rigettate tutte le eccezioni alla base del ricorso. Ora, attendiamo che l'assegnazione segua il suo corso naturale. I ragazzi di Taggia hanno atteso a lungo, forse troppo, per riavere il campo Ezio Sclavi.Il progetto vincitore della gara, elaborato con la Sanremese, mira a restituire a Taggia un campo da calcio e un impianto sportivo degni di questo nome, con una storia da onorare. Le attuali condizioni dello Sclavi sono sotto gli occhi di tutti ed è evidente la necessità di intervenire in modo urgente. Siamo pronti a metterci all'opera per far rinascere lo Sclavi. Voglio assicurare che la nostra intenzione è di agire rapidamente”. Il Taggia, a margine del risultato odierno ci tiene a rimarcare un concetto: “L’amore vince sempre sull'odio”.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium