/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | giovedì 22 settembre 2016, 19:03

Calcio, Eccellenza. Ventimiglia, il giovane talento Alessio Ferrero parla da veterano: "A Rivarolo abbiamo fatto tutto noi... Possiamo toglierci delle soddisfazioni"

Il difensore classe 1998 al secondo anno in Prima Squadra è pronto ad una stagione importante

Nella foto Alessio Ferrero, difensore classe 1998 del Ventimiglia, in azione

ALESSIO FERRERO, UN TALENTO IN CRESCITA

Al secondo anno di Prima Squadra nel Ventimiglia sembra già essere un veterano. Il giovane talento in vetrina questa settimana è Alessio Ferrero, difensore classe 1998 della compagine granata, che vuole disputare una stagione importante dopo un inizio in salita (Coppa Italia a parte) della sua squadra, con un punto racimolato nei primi 180 minuti di gioco.

"Possiamo toglierci le nostre soddisfazioni". In casa Ventimiglia domenica ci sarà la tappa fondamentale interna contro il Magra Azzurri, ma a quel match mancano ancora tra giorni e con mister Caverzan che deve fare conto con qualche indisponibile di troppo, visto che in settimana quattro calciatori avevano la febbre.

Ai nostri microfoni Alessio Ferrero indica la strada della risalita e giudica una squadra che anche in questo campionato di Eccellenza vuole togliersi delle soddisfazioni importanti.

Alessio Ferrero, il suo secondo anno in Prima Squadra è iniziato in salita... Sono al secondo anno in Prima Squadra e mi trovo benissimo a Ventimiglia, perché qua c’è un grande gruppo di persone serie e con la voglia di fare. Secondo me se giocheremo come abbiamo fatto in Coppa Italia, possiamo toglierci le nostre soddisfazioni”.

Quali sono i suoi obiettivi stagionali? “A livello personale cerco sempre di fare del mio meglio sia per me stesso per quanto riguarda la squadra in generale”.

Lamberti, Principato e Trotti: cosa si prova a dividere lo spogliatoio con questi giocatori di spicco? “Lamberti, Principato e Trotti? Sono bravissime persone e secondo me degli esempi da seguire nello spogliatoio”.

Il Ventimiglia ha iniziato con il freno a mano tirato... “Per quanto riguarda il nostro inizio penso che la prima partita contro il Vado la gara sia stata decisa da un episodio, mentre domenica scorsa a Rivarolo abbiamo fatto tutto noi: siamo andati sotto per due errori e poi grazie a Cristian Trotti l’abbiamo recuperata. C’è sicuramente il rimpianto per non aver portato a casa i tre punti”.

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore