/ Motori

Motori | 05 dicembre 2022, 07:00

Campionato mondiale Moto Gp 2023 le novità

Moto GP 2023 tra novità, sorprese e conferme

Campionato mondiale Moto Gp 2023 le novità

Il calendario della MotoGP per la stagione 2023 è stato reso noto ed è ricco di cambiamenti.

Ci saranno alcune nuove affascinanti collaborazioni che terranno impegnata la griglia di partenza, ma ci sono anche alcuni cambiamenti importanti.

21 Gran Premi in programma nel 2023, quando ci saranno anche due gare inedite, per la prima volta in Kazakistan e in India.

La notizia è stata annunciata da Dorna Sports, la società che organizza la serie. Ha confermato che le nuove gare si terranno rispettivamente ad Astana e a Nuova Delhi.

Per ora sappiamo che il Gran Premio di Nuova Delhi si terrà in ottobre e sostituirà Phillip Island come ultima tappa del calendario. Si tratta di uno degli unici due eventi che si svolgeranno fuori dall'Europa, insieme al circuito giapponese di Suzuka, che ospita la MotoGP dal 1989.

Nel frattempo, Astana è stata scelta per sostituire Sepang, che ha ospitato il MotoGP dal 1999 ma che è stato recentemente abbandonato a causa delle difficoltà finanziarie dovute alla sua ubicazione nella capitale malese Kuala Lumpur, che sta affrontando costi elevati dovuti all'aumento delle spese di vita e dei prezzi degli immobili nel sud-est asiatico.

Novità Mondiale Moto GP 2023

Tante le novità, ma anche le sorprese per questo 2023:

La Suzuki lascia il Motomondiale

La notizia più importante per il 2023 è l'addio shock di Suzuki, che ha negoziato la sua uscita da questo sport dopo un solo anno del previsto contratto quinquennale con Dorna (2022-2026).

La fine del progetto GSX-RR, che ha debuttato alla fine del 2014, ha ridotto la MotoGP a cinque costruttori: Honda, Yamaha, Ducati, Aprilia e KTM.

"È un giorno triste per la MotoGP e soprattutto per me", ha dichiarato il presidente di Suzuki Motor Corporation Toshihiro Suzuki. "Siamo orgogliosi di aver partecipato a tanti grandi momenti della storia di questa serie".

Marc Marquez sarà affiancato da Joan Mir

Il pilota spagnolo tra i favoriti dai bookmakers come https://betmasteritalia.info/, sarà affiancato da Joan Mir, confermato alla Suzuki dopo il fallimento della stagione 2019 che ha visto la casa giapponese abbandonare la MotoGP.

La decisione di Suzuki di lasciare la MotoGP ha costretto il campione del mondo 2020 Joan Mir e il compagno di squadra Alex Rins a trovare soluzioni alternative.

Mentre Mir è stato presto collegato a Repsol Honda, Rins ha siglanto un accordo per correre con LCR.

Mir è stato poi confermato come sostituto di Pol Espargaro nel team ufficiale, dove cercherà di diventare il compagno di squadra di Marc Marquez.

Jack Miller lascia la Ducati per la KTM

Dopo cinque anni in Ducati, il pilota della MotoGP Jack Miller inizierà un nuovo capitolo della sua carriera con KTM.

L'australiano, che ha vinto gare in MotoGP sia con Honda che con Ducati, ha firmato un contratto biennale per correre con la RC16 al fianco di Brad Binder nel team ufficiale Red Bull.

"Mi sembra il momento giusto per fare questo passo", ha dichiarato Miller in un comunicato diffuso da KTM. "Voglio ringraziare tutti in Ducati per il loro supporto negli ultimi cinque anni e auguro loro il meglio per il futuro".

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium