/ Atletica

Atletica | 15 maggio 2024, 12:18

Atletica. E' tutto pronto, alle 15:30 scatta il Meeting Città di Savona

Atletica. E' tutto pronto, alle 15:30 scatta il Meeting Città di Savona

Savona è pronta a un pomeriggio di grandissimo spettacolo. Oggi pomeriggio, mercoledì 15 maggio, dalle ore 15:50 alle ore 18:50 al complesso polisportivo “Giulio Ottolia” (e in diretta RAI) andrà in scena il 13esimo Meeting internazionale Città di Savona, tappa Challenger del World Athletics Tour che porterà alla Fontanassa atleti di 24 Paesi diversi: i partecipanti, nel cast allestito dal direttore organizzativo Marco Mura e dall’Atletica Savona, porteranno idealmente al collo 11 medaglie a cinque cerchi (quattro ori, tre argenti e quattro bronzi tra Olimpiadi e Paralimpiadi) e 50 medaglie mondiali (11 ori, 18 argenti e 21 bronzi tra rassegne Assolute e giovanili).

 

Lo sprint regalerà ancora brividi con gare di livello mondiale, con un 100m maschile con lo statunitense Trayvon Bromell, arrivato a Savona domenica e pronto a inseguire il primo blitz sotto i 10 secondi della stagione. Poi ci saranno gli azzurri, con tre reduci da medaglie ai Mondiali indoor di Glasgow (Scozia). Leonardo Fabbri, bronzo nel getto del peso, ha di recente sfiorato con 22,88 lo storico record italiano di Alessandro Andrei realizzando la migliore misura di un europeo negli ultimi 35 anni: a Savona lancerà su una pedana che gli ha spesso dato grandi soddisfazioni. Mattia Furlani, il “golden boy” del lungo azzurro argento a Glasgow, tornerà in gara nel meeting che lo scorso anno lo vide atterrare (sia pure con un pizzico di vento favorevole di troppo) oltre il record mondiale Under 20. E anche Zaynab Dosso, terza al coperto sui 60m iridati, sarà nuovamente ai blocchi nei 100m sulla pista dove si migliorò nel 2022. Non ci sarà purtroppo per infortunio Lorenzo Simonelli nel cast dei 110m ostacoli: al suo posto uno specialista spagnolo di alto profilo come Enrique Llopis, quarto all’ultimo Mondiale indoor. Grande attenzione sul piano tecnico sui 400m femminili: Keely Hodgkinson, una delle migliori ottocentiste del globo (argento olimpico e mondiale), si cimenterà sul giro di pista. E a costruire un ideale “ponte” da Savona ai Giochi di Parigi sarà Ambra Sabatini, campionessa paralimpica dei 100m di Tokyo in gara proprio nello sprint: sarà lei la portabandiera azzurra in Francia. 

 

L’evento si svolgerà con il sostegno di: Comune di Savona, Regione Liguria, Fondazione Agostino De Mari, Università di Genova, Unione Industriali Savona, FIDAL e Cus Genova.

cs

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium