/ Calcio

Calcio | 02 dicembre 2020, 08:30

Calcio dilettantistico. Il nuovo Dpcm sarà probabilmente esteso al 10 gennaio, le tempistiche per il ritorno in campo potrebbero allungarsi

Tra le squadre di Promozione è circolata l'ipotesi di una possibile disputa dei primi recuperi il 3 gennaio

Calcio dilettantistico. Il nuovo Dpcm sarà probabilmente esteso al 10 gennaio, le tempistiche per il ritorno in campo potrebbero allungarsi

L'equilibrio tra pandemia e ripresa dei campionati dilettantistici regionali sta viaggiando su un filo davvero sottile.

Domani scadranno i termini del Dpcm in corso e, dalle anticipazioni arrivate sia dal ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, che dal Comitato Tecnico Scientifico, risulta difficile immaginare un allenamento della restrizioni nel nuovo Decreto in ambito sportivo.

Secondo le ultime indiscrezioni, la validità del nuovo Dpcm andrà dal 4 dicembre al 10 gennaio 2021, un fattore che potrebbe frenare l'auspicio del Comitato Regionale Ligure di riprendere con i primi recuperi a ridosso del'Epifania.

Ad alcuni club di Promozione sarebbe stata infatti paventata la possibilità di scendere in campo già il 3 gennaio, uno scenario che, se le misure restrittive saranno confermate, appare di difficile realizzazione.

Tra le società vi è infatti la convinzione di avere di fronte a sè almeno 20 giorni per riprendere un adeguato tono muscolare con gli allenamenti canonici di contatto, complice anche la stagione invernale che predisporrebbe maggiormente i giocatori, dopo una lunga inattività, a infortuni muscolari come stiramenti o ancora peggio a strappi.

Appare a questo punto verosimile ipotizzare una ripartenza verso fine gennaio, a scadenza del nuovo Dpcm, nel caso il raffreddamento della curva dei contagi dovesse essere confermato.

Lorenzo Tortarolo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium