/ Altri sport

Altri sport | 15 febbraio 2021, 06:35

Un campionato così equilibrato non si vedeva da anni

La corsa allo scudetto 2020-2021 (119° edizione, 20 settembre 2020 – 23 maggio 2021) si sta facendo sempre più accanita

Un campionato così equilibrato non si vedeva da anni

Scudetto 2020-2021: cosa sta accadendo?

La corsa allo scudetto 2020-2021 (119° edizione, 20 settembre 2020 – 23 maggio 2021) si sta facendo sempre più accanita: mentre, nelle prime 21 giornate, non si riusciva a comprendere in modo chiaro chi poteva puntare al titolo, ora sembra che inizino a mettersi in evidenza alcuni nomi.

In particolare Inter, Milan, Roma, Juventus, Napoli, Atalanta e Lazio: 7 squadre in 10 punti che occupano le prime 7 posizioni della classifica del Campionato di serie A. Per la precisione: Inter 50, Milan 49, Roma 43, Juve 42 e Napoli, Atalanta e Lazio col medesimo punteggio di 40 punti. Numeri che dimostrano appieno quanto questo campionato risulti essere serrato e di ardua previsione.

L’Inter in testa

I nerazzurri raggiungono quota 50 punti nell’ultima giornata di campionato, scalzando dalla vetta il Milan che compie un passo falso nella sconfitta per 2-0 contro il sorprendente Spezia. La squadra neroazzurra punta molto sui nuovi acquisti della sessione estiva, su tutti Achraf Hakimi, giovane e forte esterno destro proveniente dal Borussia Dortmund, ma di proprietà del Real Madrid, e Arturo Vidal in arrivo dal Barcellona (che si ricongiunge col suo mentore Antonio Conte).

Altro rinforzo arrivato dal calciomercato estivo è Aleksandar Kolarov dalla Roma, mentre per Alexis Sanchez, dopo l’ottimo finale di fine stagione 2019/2020, viene trovato l’accordo col Manchester United per l’acquisto del giocatore con contratto fino al 2023.
Tutti questi acquisti risultano essere estremamente vantaggiosi dato che hanno rilanciato di molto le quote vincenti sullo scudetto Serie A dell’Inter.

Il mercato in uscita invece è segnato dalle cessioni di: Dalbert (Rennes), Diego Godìn (Cagliari), Borja Valero (Fiorentina) e Joao Mario (Sporting Lisbona).
Di certo, la differenza di punti con la seconda in classifica è minima, una sola partita potrebbe sbalzare l'Inter dalla cima della classifica, soprattutto considerato che il prossimo match è proprio il derby di Milano.

A livello di quote, comunque, per ora l'Inter risulta essere in testa per la vittoria finale, seguita poi da Juve e Milan. La classifica è in continuo cambiamento, tutto può accadere e non è escluso che una vittoria contro i rossoneri potrebbe lanciare i neroazzurri in fuga verso il ventesimo scudetto.

Il Milan al secondo posto

Il Milan, al momento, si trova secondo con 49 punti grazie ad una collezione di vittorie accompagnate da poche sconfitte (tre in 22 giornate di campionato). Per i rossoneri sembra essere l’anno del riscatto dopo un periodo di alcuni anni non proprio esaltante e con l’arrivo di Pioli sulla panchina, dopo un periodo di assestamento, la squadra ha cominciato a trovare un’identità e a crescere di giorno in giorno.

Il Milan può contare su alcuni dei suoi migliori giocatori come: Donnarumma, Romagnoli, Bennacer, Kessie, Calhanoglu, Leao e l’intramontabile Ibrahimovic; insieme a loro alcune new entry interessanti: Meite (in prestito dal Torino), Tomori (in prestito dal Chelsea) e Mandzukic svincolato. Oltre al campionato il Milan è impegnato anche nella lotta per l'Europa League.

Ma riuscirà il Milan a riuscire a competere in entrambe le manifestazioni fino alla fine della stagione? Di certo il Milan per ora risulta essere tra i favoriti per la lotta allo scudetto, ma deve fare i conti con un’Inter priva delle coppe e di una classifica in cui nei primi 10 posti ci sono 7 squadre a sgomitare per farsi spazio verso la vetta.

La Juventus arranca

La Juventus, una tra le squadre favorite, nonché detentrice del titolo da 9 anni consecutivi, è sicuramente da tenere d’occhio e non darla mai per sconfitta, nonostante quest’anno vada a giri alternati. Alla fine dello scorso campionato la sua vittoria per questo campionato poteva risultare scontata, ma tra varie sconfitte e pareggi e l’allenatore Pirlo non proprio di esperienza, si trova ad essere in coda rispetto all’Inter, al Milan e perfino dietro la Roma.

Ovviamente, la Juve non conta solo sconfitte, è ancora una squadra estremamente difficile da battere in uno scontro secco, ma comincia a sentire la pressione di non essere sul podio, complici anche gli impegni delle coppe.

Ma alcuni nomi bianconeri ormai conosciuti hanno permesso un abbassamento delle quote del campionato serie A della Juve e sono Dejan Kulusevski, Alvaro Morata e Federico Chiesa. Vengono, invece, ceduti Matuidi e Higuain, che ora fanno parte dell’Internacional de Futbol Miami (squadra che milita nel campionato statunitense), e Rugani e Douglas Costa prestati rispettivamente a Rennes e Bayern Monaco.

D'importanza fondamentale, va ricordato che la Juventus è impegnata anche in Champions League, insieme all’Atalanta e alla Lazio, negli imminenti ottavi di finale. La Juve potrà puntare alla decima vittoria? Sembra leggermente complicato, ma nonostante ciò le possibilità che vi sia una rimonta da parte dei bianconeri non sono mai da escludere totalmente; la Juventus rimane comunque una pietra cardine molto forte all'interno del campionato e batterla resta un'impresa molto ardua per la maggior parte delle squadre.

Perché seguire la Serie A

Diversamente dagli anni scorsi, quest’anno la sfida sembra rimanere accesa: non si possono fare previsioni certe, sebbene le quote SNAI Serie A quotino sempre Inter e Juve come favorite. Ma è un continuo testa a testa che emoziona gli spettatori e che gli appassionati di calcio non possono perdere.

La classifica risulta essere estremamente dinamica e mutevole, gli stessi primi tre posti sono in continuo cambiamento e ogni partita può essere fondamentale. Questa corsa allo scudetto 2020-2021 potrebbe essere una delle più coinvolgenti a cui si assisterà nei prossimi anni; di certo, risulta essere una delle più emozionanti da un paio di edizioni a questa parte.

Le giornate restanti del campionato rimangono ancora molte, quindi è consigliato seguire con attenzione ogni aggiornamento, poiché non mancheranno sorprese. Le scommesse rimarranno aperte fino all'ultimo, a meno che qualche squadra non inizi a sfoggiare qualche asso nella manica per aggiudicarsi e tenere ben stretto il primo posto.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium