/ Pallanuoto

Pallanuoto | 06 aprile 2024, 09:50

Rari Nantes Savona. Ultima notte europea alla Zanelli, squadra e società chiamano il pubblico per battere Berlino

Gervasio: "Iniziano due mesi di fuoco". Polti: "Conosciamo la nostra forza, vogliamo la final four". Alle 19:00 il via dei quarti di andata di Len Euro Cup

Rari Nantes Savona. Ultima notte europea alla Zanelli, squadra e società chiamano il pubblico per battere Berlino

Serata europea per la Bper Rari Nantes Savona: scatta infatti questa sera alle 19.00, tra le mura amiche della Zanelli, l'operazione Spandau 04 Berlino. In palio, tra oggi e il match di ritorno del prossimo 27 aprile,  la qualificazione alla final four di Len Euro Cup.

Una sfida molto attesa da tutto l'ambiente biancorosso come conferma il vicepresidente e direttore sportivo Giuseppe Gervasio: "Non era scontato ritrovarsi a giocare una partita così prestigiosa, oltretutto dopo aver affrontato ed eliminato una squadra reduce dalla Champions League (lo Jadran Herceg Novi ndr) - spiega lo storico dirigente - confrontarsi con lo Spandau, club che ha scritto pagine di storia della pallanuoto, è sicuramente qualcosa che ci rende orgogliosi: ci giocheremo le nostre chances".

Quella odierna sarà la prima di una serie di sfide importanti per la stagione dei ragazzi di Alberto Angelini: "Oltre alla Euro Cup ci aspettano le finali di Coppa Italia e i playoff scudetto: due mesi di fuoco che cercheremo di vivere al meglio" la chiosa di Gervasio.

Per quanto concerne gli avversari di giornata, capaci nel turno precedente di eliminare l'Ortigia, occhi puntati su profili molto temibili come il centroboa Mateo Cuk, il mancino americano Tyler Abramson, e la coppia ungherese formata dall'esperto portiere Laszlo Baksae e dal difensore Tamas Sedlmayer. Nello scacchiere del tecnico Vladimir Markovic attenzione anche al nazionale tedesco Dennis Strelezkij e al rumeno Andrei Prioteasa, tiratori dal perimetro con buone percentuali di realizzazione. 

Punti deboli? Come già apparso durante la fase a gironi di Champions League, i tedeschi tendono ad andare in difficoltà quando i ritmi di gioco si fanno alti: una eventualità che esalta invece la Rari di Angelini. Che possa essere proprio quella la chiave di volta della contesa? A tal proposito attenzione anche agli arbitri, spesso e volentieri un fattore determinante sul risultato finale: a dirigere l'incontro saranno lo spagnolo Pau Segurana (già protagonista con la Rari di un arbitraggio discutibile nel ritorno degli ottavi di finale con lo Jadran) e l'ungherese Tamas Kovac, mentre il Delegato Len sarà Milivoj Bebic (Croazia). 

L'auspicio di tutto il mondo Rari è quello di vedere le tribune dell'impianto di Corso Colombo gremite, tagliandi in vendita al costo di 10 euro (ingresso gratis per ragazze e ragazzi fino ai 16 anni): "È l'ultima gara di questa coppa europea che si giocherà nel nostro impianto, chiedo alla città un contributo importante -le parole del presidente Daniele Polti - gli spalti gremiti possono dare la carica decisiva ai nostri ragazzi. Siamo consapevoli della forza dell'avversario, ma conosciamo anche la nostra: vogliamo conquistare il pass per la final four".

Roberto Vassallo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium