/ Calcio

Calcio | giovedì 09 agosto 2018, 11:21

Calcio, Eccellenza. La verità di Michele Mamone dopo il suo ritorno in granata: "Ventimiglia è casa mia, prometto il massimo impegno"

Il difensore parla per la prima volta dopo la retromarcia: doveva finire all'Alassio FC

Michele Mamone in azione con la maglia del Ventimiglia

Michele Mamone in azione con la maglia del Ventimiglia

Il Ventimiglia riaccoglie il difensore bandiera Michele Mamone che ha fatto retromarcia, rifiutato l'Alassio FC e tornato a vestire la maglia del Ventimiglia, società che lo ha riaccolto a braccia aperte. Dopo questa situazione convulsa di mercato a parlare per la prima volta dopo il ritorno a Ventimiglia è lo stesso Mamone  che lo fa in esclusiva ai nostri microfoni di rivierasport.it

"In questo mese ho avuto improvvisi problemi lavorativi che mi hanno fatto rendere conto delle difficoltà che avrei potuto avere durante tutto l’anno - dichiara il difensore - siamo dilettanti ma vivo il calcio seriamente e non avrei potuto viverlo come avrei voluto".

"Ventimiglia è casa mia - sottolinea Mamone - e quando sono sopraggiunti questi problemi ne ho parlato con il Direttore Veneziano e non è stato difficile trovare l’accordo. Per questo voglio ringraziare tutta la società per avermi riaccolto e anche tutti i miei compagni che mi hanno fatto sentir come se non fossi mai andato via".

"Prometto il massimo impegno e dedizione per raggiungere i nostri obbiettivi - cinclude il calciatore - i tifosi e la società lo meritano".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore