/ Calcio

Calcio | 20 febbraio 2020, 11:50

Calcio, Serie D: il mondo del calcio e dell'imprenditoria piange Augusto Reina, patron della Caronnese

Si è spento il patron dell'Illva e della Caronnese che ha portato il Disaronno ad essere l'amaro più bevuto al mondo. Uomo di valori e ideali purissimi, legato al territorio, innovativo e umile: mancherà alla nostra terra e a tutti

Calcio, Serie D: il mondo del calcio e dell'imprenditoria piange Augusto Reina, patron della Caronnese

Un signore d'altri tempi. Un uomo innamorato della sua terra. Un capitano d'industria pieno di valori e uno sportivo vero, nella vita e nell'azienda.
Si è spento Augusto Reina, classe 1940, il signor Disaronno, patron dell'Illva Saronno (oltre 600 dipendenti, 30 società controllate in Italia e all’Estero, leader in aromi, bevande alcoliche, vini, gelati e prodotti da forno) che ha esportato in ogni angolo del mondo, facendolo diventare l'amaro più bevuto, il leggendario Disaronno

Augusto Reina, impegnato nel sociale - senza sbandierare quasi nulla a nessuno - e nel mondo dello sport con la sua Caronnese, portata a livelli impensabili soltanto per dare un ritorno a quel territorio da cui aveva ricevuto molto, conquistava tutti con delicatezza, fiutava le persone e sapeva trarne (esaltarne) il meglio

Uomo umile, vero, innovativo nel solco della storia e della tradizione, Reina mancherà a Saronno, alla nostra terra e al mondo.

 

Noi lo ricordiamo con le parole con cui lui stesso aveva raccontato l'Illva: qui c'è tutto di Augusto Reina, indimenticabile e inimitabile.

La nostra è un’azienda familiare e italiana,

sempre in evoluzione, sa mantenere al centro della propria strategia una grande attenzione per la qualità dei prodotti e la loro unicità nel panorama competitivo.

Consideriamo la proprietà dell’azienda non come un privilegio personale ma come una responsabilità per la trasmissione di un patrimonio di competenze e conoscenze che deve essere alimentato nel tempo, attraverso il lavoro delle generazioni che verranno.

Siamo fieri del nostro passato ma altrettanto consapevoli che dobbiamo guardare avanti. Il nostro domani infatti prevede grandi opportunità ma anche grandi responsabilità. Sfide in un mondo che è oggi molto diverso rispetto a quello in cui l’azienda fu fondata e che continuerà a evolversi richiedendoci la capacità di comprendere i cambiamenti per saperli sfruttare a nostro vantaggio.

Negli anni abbiamo sempre operato con passione per interpretare e declinare al meglio, nel nostro modo di essere e nei nostri prodotti un concetto di qualità evolutivo. Il nostro lavoro si distingue da sempre per la ricerca di un miglioramento continuo del nostro saper fare.

La nostra capacità di avere una visione a lungo termine è fondamentale per creare un valore aggiunto che ti consenta di essere pronto a reagire a eventuali momenti di crisi e che ti differenzi dagli altri, permettendoti di essere unico e quindi vincente nei mercati Internazionali.

Augusto Reina


Questo invece il messaggio e il ricordo della Caronnese.

Il Consiglio della Società Calcistica Caronnese partecipa con grande dolore alla perdita del suo presidente Augusto Reina.

Brillante imprenditore a capo di una delle più importanti aziende di beverage al mondo, Reina aveva sposato i valori della Caronnese negli anni 90 entrando all’interno del consiglio di società, per poi diventarne presidente negli anni successivi.

Grazie alla sua riconosciuta impronta manageriale Augusto Reina nel corso del tempo ha saputo far crescere la Caronnese su tutti i fronti, facendola diventare una società modello pronta per solcare il professionismo: nei primi anni della sua presidenza la prima squadra è stata protagonista di un duplice salto di categoria, dalla Promozione all’Eccellenza fino alla Serie D (sotto la sua egida è avvenuta la fusione con la Salus et Virtus Turate), una categoria che non ha mai lasciato fino ai giorni nostri e in cui la società rossoblù ha sempre centrato gli obiettivi stagionali, confermandosi ai vertici in ogni stagione sportiva.

Reina ha sempre creduto nei giovani: sotto la sua guida la Caronnese ha sviluppato il suo vivaio raggiungendo importanti riconoscimenti a livello regionale e anche nazionale. Sono stati numerosi i giovani cresciuti all’interno del settore giovanile della società promossi in prima squadra e che poi hanno fatto il salto nelle categorie professionistiche.

Augusto Reina ha sempre dimostrato grande passione per la crescita sportiva dei più piccoli campioni in erba (molto spesso era presente sugli spalti anche a tifare per le squadre più giovani).

Dotato di una spiccata personalità e di grande umanità, il presidente Reina mancherà sicuramente non solo ai suoi consiglieri e più ristretti collaboratori ma anche a tutti coloro (squadre, staff tecnici ma anche genitori) con cui ha condiviso gioie e felicità.
Ciao Pres, sei nei nostri cuori.

Il Consiglio S.C. Caronnese

varesenoi.it

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium