/ Volley

Volley | 21 settembre 2021, 11:38

Volley: il Trofeo Internazionale di Carcare lascia per la prima volta l'Italia, il titolo va al VBC Cheseaux

Volley: il Trofeo Internazionale di Carcare lascia per la prima volta l'Italia, il titolo va al VBC Cheseaux

Sipario calato sulla dodicesima edizione del rinomato torneo di pallavolo femminile riservato alle compagini di serie B italiane e serie A estere.

Un’edizione di ripartenza dopo l’anno di stop pandemico – commenta il Presidente della Pallavolo CARCARE società organizzatrice del torneo – si sentiva il bisogno del confronto e l’opportunità che questo torneo offre non poteva mancare.

La formula del torneo prevede la partecipazione di 8 squadre divise su due gironi (palestre di Cairo e Carcare) al termine delle varie fasi di duro e ottimo gioco, la classifica ha iniziato ad illuminare chi sarebbe poi approdato alle fasi finali.

L’ottima partenza della neopromossa CSI CLAI IMOLA ha fatto sperare per il meglio pur consapevoli della tenacia delle squadre estere che pigiavano sull’acceleratore per la conquista del trofeo VITRUM&GLASS.

Infatti i presupposti costruiti sul punteggio pieno conquistato dalla formazione italiana candidata alla finale è stata smorzata dal primo inciampo contro l’agguerrita austriaca del LINZ che vince lo scontro diretto condannando l’ottima formazione del CSI CLAI IMOLA alla finalina del terzo e quarto posto contro lo stesso LINZ che si riaggiudica lo scontro.

Finale quindi tra la formazione svizzera francese del VBC Cheseaux contro l’austriaca sud Tirol. Una gara tiratissima punto a punto che porta subito il tabellone a favore del Tirol aggiudicatosi i primi due set, ma la certezza della vittoria viene meno quando la formazione svizzera/francese riassetta le fila e pareggia i set portandosi quindi al tie break da loro col punteggio 15 – 7.

A guidare la carica delle ragazze di Madame Doris Stierli Coach dello Cheseaux, la stratosferica centrale Wolowicz, infermabile in fast ,invalicabile a muro , perfida al servizio, mentre in banda la Haynes, risultata poi la MVP del torneo, ha colpito le avversarie in ogni parte del campo ottimamente servita dalla sua regista, nulla ha potuto ai poderosi attacchi Svizzeri l’onnipresente libero Austriaco, ottima prestazione anche della regista del V.B.Tirol premiata come miglior palleggio del torneo.

Una finale appassionante come non se ne vedeva da tempo, nonostante i venti set giocati nelle due giornate di torneo le formazioni finaliste non si sono risparmiate giocando tutti i palloni allo spasimo onorando così, lo spettacolo gli avversari e gli spettatori che seguivano la live da casa facendo segnare il contatore a quota 2500 su Carcare e 500 su Cairo, quindi 3000 spettatori per questo torneo.

Allora per la prima volta nella storia il trofeo 2021 della VITRUM&GLASS espatria all’estero va in terra Svizzera dove farà parte del loro curriculum.

I previsti premi individuali sono stati individuati dalla commissione tecnica della Pallavolo Carcare

Il premio alla carriera è andato al Carcarese arbitro internazionale di pallavolo Luca SOBRERO

La giocatrice più giovane è risultata Sofia ANDREATTA del 2006 giocatrice della formazione del Vicenza Volley.

Ora l’appuntamento è per il 13.mo torneo con già stabilita la data dal 23 al 25 settembre 2022.

cs

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium