/ Altri sport

Altri sport | 26 gennaio 2022, 17:58

Val Maremola Trail, al via il 6 febbraio da Piazza San Nicolò a Pietra Ligure

Val Maremola Trail, al via il 6 febbraio da Piazza San Nicolò a Pietra Ligure

Domenica 6 febbraio, dalla suggestiva piazza San Nicolò di Pietra Ligure, prenderà il via la 10^ edizione del Val Maremola Trail, storica e prestigiosa competizione, da anni riferimento tra le gare che aprono la stagione dei trail.

L’evento, inserito nel calendario gare 2022 di Regione Liguria, è organizzato dall’A.s.d. Valmaremola in collaborazione e con il contributo del comune di Pietra Ligure e i patrocini di Regione Liguria e dei comuni di Tovo San Giacomo, Borgio Verezzi, Giustenice, Magliolo e Finale Ligure.

Le gare sono modulate sulle due distanze dei 32 km (D 1680+) del Val Maremola Trail classico, arrivato alla sua decima edizione,  e dei 14 km (D 700+) della 6^ edizione del Try Trail, cui si aggiungono i 6 km della camminata non competitiva, organizzata con la collaborazione dell’A.s.d “Il Corpo” e dell’A.s.d. “Asinolla”, il cui ricavato, frutto della libere offerte dei partecipanti, verrà interamente devoluto al progetto sportivo-umanitario solidale “Find the cure”.

Da quest’anno, tutti i percorsi, dall’impegnativo contenuto tecnico delle due gare competitive, al ritmo lento e dolce della camminata, partono e arrivano nella splendida piazza San Nicolò di Pietra Ligure e si snodano tra le colline pietresi e della Val Maremola, passando nei Comuni di Tovo S. Giacomo, Finale Ligure, Borgio Verezzi, Giustenice e  Magliolo (informazioni, tracciati e modalità di iscrizione QUI www.valmaremolatrail.it).

Il Valmaremola Trail è considerato una delle gare più belle della nostra regione e, con il tempo, è diventato un riferimento, non solo per i trail runners del nord Italia, ma anche per molti campioni a livello nazionale e internazionale che amano sceglierlo come apertura della stagione agonistica. Il percorso, che per valenza tecnica e spettacolarità dei paesaggi, ha sin dalle  prime edizioni entusiasmato atleti e appassionati, ha oggi una marcia in più e l’intero nostro comprensorio, da Pietra a Finale, a tutta la Val Maremola fino a Magliolo, diventa lo scenario di una gara che ha proprio nel paesaggio la sua unicità.

“La manifestazione, giunta ormai alla sua decima edizione, è nata in Val Maremola, con fulcro a Tovo San Giacomo, ma quest’anno, con la partenza e l’arrivo a Pietra Ligure, abbiamo introdotto un importante cambiamento per permettergli di crescere e avere un respiro e una visibilità internazionali, a sicuro beneficio di tutto il comprensorio e in modo particolare della Val Maremola, nostro luogo del cuore   – esordisce il presidente dell’A.s.d. Valmaremola Paolo Manca – Pietra Ligure è sicuramente la location ideale per perseguire gli importanti obiettivi di sviluppo che ci siamo prefissi, a partire dall’ampliamento del ventaglio di gare, già concretizzato quest’anno con la camminata non competitiva di 6 km, alla quale si aggiungerà l’anno prossimo  l’Ultra Trail di 60 km, novità che porteranno ad una sicura crescita in quantità e qualità degli atleti partecipanti, con importanti ricadute sull’economia di tutta la valle e sulla sua capacità attrattiva – continua Manca - Ringraziamo l’amministrazione comunale di Pietra Ligure, da tempo fattivamente impegnata a sviluppare il segmento outdoor, per aver accolto la nostra proposta e per aver immediatamente compreso le grandi potenzialità di crescita insite nel Val Maremola Trail e le enormi possibilità di valorizzazione dell’intero comprensorio che questa manifestazione sportiva può offrire”, conclude il presidente.

“Siamo veramente felici di contribuire ad accendere una volta di più i riflettori sul nostro territorio e siamo contenti di supportarne l’attrattività per mezzo di iniziative capaci di incrementarne la naturale vocazione all’outdoor, alla dimensione sportiva, alla vita all’aria aperta, alla fruizione delle bellezze naturali – commenta l’assessore al turismo e allo sport Daniele Rembado – Ai nastri di partenza del Val Maremola Trail si presentano squadre  al gran completo da ogni luogo del nord Italia  e numerosi campioni nazionali ed internazionali ma anche runner provenienti dalla Francia, dalla Germania, dall’est e nord Europa e i nostri paesaggi spettacolari, tanto vicini al mare quanto a ridosso delle montagne da regalare scorci mozzafiato e panorami da cartolina, in un saliscendi di sentieri tra uliveti secolari, muretti a secco e la selvaggia macchia mediterranea, sono il miglior biglietto da visita per incrementare il potere attrattivo dei nostri territori e potenziarne lo sviluppo turistico. Il Val Maremola Trail si configura come un grande happening sportivo e, risvolto non da poco,  importante opportunità per provare a destagionalizzare i flussi turistici – continua l’assessore -  La proposta degli organizzatori ci onora e convince sempre più che la strada, a suo tempo intrapresa, dell’outdoor è quella giusta e ci conforta nel nostro continuare a lavorare in questa direzione e a sostenere iniziative che privilegiano la vita all’aria aperta e il fare esperienza di emozioni e bellezza, in un’ottica di vera e duratura promozione territoriale” conclude Rembado.

“Con la partenza da Pietra Ligure della decima edizione del Val Maremola Trail, inauguriamo una stagione di rinnovo e rilancio di questa manifestazione, potente opportunità di crescita e sviluppo per tutto il nostro territorio, che ci auguriamo di poter portare avanti nei prossimi anni con impegno e nuovi impulsi. E’ un’ulteriore e importante tassello che va a completare un quadro di valorizzazione e promozione integrata dell’intero comprensorio e che vede il coinvolgimento degli enti territoriali a noi vicini  – esordisce il sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi – Grazie all’A.s.d. Valmaremola per aver individuato in Pietra Ligure quel valore aggiunto capace di incrementare le potenzialità di un evento che già gode di successo consolidato e di notevole prestigio tra il pubblico sportivo. Questa scelta, che come Amministrazione abbiamo subito sposato, ci sprona a continuare ad investire su un segmento che siamo certi contribuirà a rilanciare la nostra economia nell’epoca post Covid, in chiave outdoor e in un ottica di ampia integrazione territoriale, con il coinvolgimento fattivo dei Comuni limitrofi, e di consolidamento della destinazione turistica, corroborando sempre più l’inclinazione sportiva di Pietra Ligure. Da ultimo, ma certamente non per ultimo, non possiamo che ringraziare gli organizzatori per la finalità solidale, attraverso l’adesione al circuito “I run for find the cure”, che connota l’intera manifestazione e nella quale, come amministrazione, ci riconosciamo e condividiamo pienamente”, conclude il sindaco.

cs

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium