/ Calcio

Calcio | 29 giugno 2022, 17:42

Calcio, già 10 conferme per la nuova Sanremese dell'era-Giannini. Si muove il mercato: occhi su Aperi

L'attaccante, in forza al Vado nell'ultima stagione, sarebbe vicino all'approdo in biancoazzurro. Ma il progetto del patron Masu non riguarda solo la Prima Squadra e prosegue step by step

Calcio, già 10 conferme per la nuova Sanremese dell'era-Giannini. Si muove il mercato: occhi su Aperi

Con calma ma senza fermarsi’  con questo mood – tanto caro al Patron Masu – sta crescendo la Sanremese 2022/23. Se alcune scelte possono apparire audaci (come il cambio in panchina da Andreoletti  a Giannini), sono i movimenti ragionati – step by step – del presidente a dare credibilità al progetto.

Per prima cosa la conferma dei tre locali, colonne portanti dell’ambiente: BreglianoGagliardi e Scalzi  nati e cresciuti a Sanremo, continuano ad essere beniamini - ed anche allenatori - dei giovanissimi biancoazzurri. Per la costruzione del 4-3-3 , sul quale Giannini baserà il proprio gioco, la situazione più intricata rimane comunque in attacco dove è in dubbio la conferma in Liguria di Diego Vita. Al suo posto, la ‘Sanre’ ha messo gli occhi su Sebastiano Aperi – 16 gol in 33 partite nell’ultima stagione con il Vado -, anche se non è da escluderne l’arrivo contestualmente alla permanenza. Dato anche l’addio di Anastasia. Inoltre sarà difficile rivedere al ‘Comunale’ il classe 2002 Giordano Conti (proprietà del Genoa) sul quale è forte l’interesse del Piacenza, in Serie C.

Dalla retroguardia, insieme al capitano, sono stati confermati anche Mikhaylovskyi e gli ‘under’ Ricossa ed Aita (il giocatore che ha mostrato i miglioramenti più evidenti nell’arco dello scorso campionato). Nelle scorse ore, è arrivato il ‘sì’ dei portieri 2005 Ferro e Bohli: con quest’ultimo che vuole riscattare una stagione difficile all’ombra di Malaguti, colorata soltanto dalle convocazioni in Rappresentativa LND Under17.

A centrocampo, chiavi affidate a Paolo Valagussa che, nello scorso campionato, ha ricoperto tutti i ruoli (segnando ben 9 reti) eccetto centravanti e portiere , anche se va ricordato che comunque indossò i guantoni in un Folgore Caratese-Chieri del dicembre 2020. E se probabilmente la Sanremese perderà LaRotonda, il DS Panuccio è riuscito a riconfermare un pezzo da 90 della linea verde, come Roberto Maglione. Mezzala, scuola Genoa, Andreoletti ha speso sempre parole d’elogio per lui, tanto che sembrava titolare nello scacchiere di inizio anno. Poi il grave infortunio al ginocchio e il rientro soltanto per il finale di stagione, coronato con il gol al Pont Donnaz. Può diventare il vero colpo dell’estate.

Se la ‘Prima Squadra’ regala interesse, Masu e il suo board stanno lavorando forte anche sul settore giovanile. Dopo un anno quasi sperimentale, la Juniores Nazionale è stata affidata ad un nome di rilievo come Alan Carlet. Ad indicare le ambizioni, mai celate, di creare un bacino importante per i giovani.

In cantiere, poi ci sono tanti eventi collaterali. In primis, lo Spoturnito: il triangolare al quale ha partecipato anche Masu, come ex Toro, che ha radunato le vecchie glorie di Torino, Genoa e Sampdoria. Una vera chicca estiva per gli amanti del pallone anni ’80-’90; da riproporre – perché no?! – sul campo di Pian di Poma per il quale il Comune ha già previsto un impegno economico importante per il rifacimento del manto sintetico.

Alberto Ponte

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium