/ Pallanuoto

Pallanuoto | 26 maggio 2024, 11:10

Rari Nantes Savona. Sconfitta in acqua ma festa sugli spalti, il sogno biancorosso non si ferma qui (FOTO e VIDEO)

Ieri sera è sfuggita la possibilità di continuare a competere per il titolo tricolore, ma la città ha mostrato grande affetto nei confronti del team di Angelini, forse ancor più che nella finale di Euro Cup dell'anno scorso

Rari Nantes Savona. Sconfitta in acqua ma festa sugli spalti, il sogno biancorosso non si ferma qui (FOTO e VIDEO)

Tutti sotto la curva: la squadra con i tifosi, ma anche presidente e vicepresidente. Tutti uniti in un abbraccio che racchiude quel senso di appartenenza unico e probabilmente inimitabile che contraddistingue la Rari Nantes Savona. Si è conclusa così la notte della "Zanelli", quella di gara 2 della finale scudetto con Recco, quella che nonostante il risultato finale rimarrà comunque tra i ricordi più importanti della pallanuoto savonese.

Un'atmosfera travolgente ha avvolto la piscina dell'impianto di Corso Colombo sin dalla coreografia all'ingresso delle squadre (e il merito qui è tutto del grande cuore biancorosso di Laura Sicco, molto più che segretaria e addetta stampa del club), un tifo spettacolare per presenza e calore che ha sancito una volta di più la storia d'amore che lega la città ad un club che nella sua lunga storia ha saputo portare in alto il nome di Savona in Italia e all'estero. Un amore forte, più forte anche di una sconfitta che, per quanto pesante, non può certo scalfire una stagione super. 

È il momento di fermarsi, tirare il fiato e realizzare: c'è un secondo posto in campionato che rimane un capolavoro e poi perché dimenticare quella cavalcata esaltante in Europa fermatasi in Germania ad un passo dall'ultima tappa? E ancora il terzo posto in Coppa Italia. Il bilancio non può che rendere orgogliosi Alberto Angelini e i suoi ragazzi, protagonisti indiscussi di una grande stagione.

Il futuro è dietro l'angolo, la volontà è quella di migliorarsi ancora. Si torna in Champions League per ritagliarsi un ruolo di tutto rispetto e poi c'è da provare a confermarsi alle spalle di una Pro Recco che difficilmente sarà alla portata di qualcuno ancora per lungo tempo: non sarà facile, ma le competenze per farlo ci sono tutte. Due finali in due anni, tra Len Euro Cup e scudetto, traguardi prestigiosi la cui ciliegina sulla torta è mancata solo per merito di avversari fortissimi. Abituarsi a stare ad alto livelli rimane però la miglior ricetta per arrivare prima o poi ad alzare un trofeo. Che il sogno biancorosso continui, squadra e tifosi lo meritano.

Luciano Parodi e Roberto Vassallo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium