/ Calcio

Calcio | 17 agosto 2018, 16:32

Calcio, Priamar. Roso getta la maschera: "L'obiettivo è la categoria superiore"

Calcio, Priamar. Roso getta la maschera: "L'obiettivo è la categoria superiore"

Ultimi giorni di ferie per la Priamar, che a  partire da lunedì prossimo si ritroverà in campo per dare il via ai lavori di preparazione estiva. L'occasione migliore per fare il punto della situazione con mister Roso

Siamo ormai alle porte della nuova stagione, quando comincia la preparazione?
"L'attività comincerà il 20 agosto al campo Levratto di Zinola ed i ragazzi saranno impegnati in un periodo di duro lavoro fisico e tecnico per essere pronti per l'inizio del campionato".

Anche l'anno scorso, pur subentrando a stagione in corso, hai dimostrato di essere un vincente per la categoria trascinando i rosso blu ai playoff nei quali pur senza sconfitte è stato raggiunto il secondo posto. Quali saranno le ambizioni per la tua squadra?
"L'obiettivo è quello di disputare un campionato di primissimo livello per tentare la scalata alla categoria superiore senza ricorrere al meccanismo dei ripescaggi".

Come giudichi il mercato condotto dal D.S. Mantelli?
"Ci saranno parecchi novità tra gli atleti con molti volti nuovi e di grande spessore tecnico per la nostra categoria. Anthony Velez, Bardhi, Saturni e Calcagno  sono solo alcuni dei rinforzi provenienti da categorie superiori che la società ha saputo ingaggiare e che sono certo daranno un grosso contributo durante la stagione.
Anche a livello di staff tecnico ci siamo rafforzati con l'arrivo di mister Orengo che assumerà il ruolo di vice allenatore e non posso dimenticare l'ingresso in società di Marco Gallizio che ci ha dato una grossa mano nella gestione del "mercato"".


I giocatori confermati sapranno trovare nuovi stimoli per disputare una stagione al vertice?
"La "rivoluzione" nel parco giocatori è proprio legata alla necessità di avere ragazzi con grande motivazione e con i giusti stimoli per poter inseguire l'ambizioso traguardo che la Società auspica. Sono convinto che tutti i giocatori confermati sapranno fornire un grosso aiuto alla squadra e conto su di loro per favorire l'ambientamento dei nuovi arrivati. A me l'arduo compito di trovare al più presto la formula magica per ottenere la famigerata "amalgama" e con essa i risultati non tarderanno ad arrivare".

La Società Priamar Liguria negli ultimi anni ha saputo dare vita ad un importante settore giovanile. Pensi che i giovani possano dare una mano alla prima squadra?
"Per una piccola società è molto importante poter contare su ragazzi cresciuti nel settore giovanile e quindi con senso di appartenenza e attaccamento ai colori sociali.
Quest'anno la squadra allievi sarà costantemente monitorata perchè , come condiviso con la Società, credo molto nei giovani.
Sarà obiettivo di questa e delle prossime stagioni favorire il graduale inserimento nel giro della prima squadra di tutti i ragazzi che avranno saputo dimostrare il loro valore". 


Anche se a questi livelli è difficile stabilire una gerarchia di valori delle squadre, quali pensi siano i club più attrezzati per la lotta al vertice della seconda categoria?
"Nel girone savonese-valbormidese occorrerà fare i conti con il Millesimo (nella nuova società) che ha confermato gran parte del gruppo della polisportiva giunto secondo in classifica l'anno scorso, con il retrocesso Sassello e sicuramente con la neonata Vadese guidata da mister Saltarelli che ha già messo a segno alcuni importanti colpi di mercato".

Dopo questi mesi trascorsi alla guida della prima squadra, come giudichi la Società?
"La US PRIAMAR 1942 LIGURIA è sicuramente una società ambiziosa nella quale l'amicizia e la passione costituiscono gli elementi caratterizzanti di tutta la dirigenza e del settore giovanile.
Sono sicuro che sia l'ambiente giusto per dare sviluppo ad un progetto di crescita importante!"

cs

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium