/ Calcio

Calcio | 18 settembre 2020, 11:40

Calcio, Vadese. L'aut aut di Tony Saltarelli: "Mollo tutto se verremo inseriti nel girone ponentino"

"Aspettiamo ancora una telefonata dalle istituzioni federali per essere informati sulla possibile riforma del campionato di Prima Categoria. Non vorremmo ritrovarci di punto in bianco nel gironcino da 9 con 8 trasferte da 100 chilometri"

Calcio, Vadese. L'aut aut di Tony Saltarelli: "Mollo tutto se verremo inseriti nel girone ponentino"

E' una presa di posizione tanto dura quando circostanziata quella di Tony Saltarelli in merito ai possibili sviluppi relativi al format di Prima Categoria.

La ventilata ipotesi di un possibile frazionamento del campionato in due gironi da 9 (con l'inserimento del'Asd Savona), pone la Vadese tra le società papabili per l'inserimento nel gruppo ponentino, comprendente il territorio imperiese e quello ingauno.

Un'eventualità che il tecnico, tra i soci fondatori del club azzurrogranata, respinge con fermezza.

"Ho fondato insieme a tanti amici la Vadese proprio per poter fare calcio in maniera serena, probando a divertirci, ma quanto sta avvenendo nel corso di queste ore è a dir poco scoraggiante. Sono pronto a mollare tutto e a far disputare il campionato con una squadra in meno se necessario. In questo periodo ognuno sta vivendo situazioni personali complicate, il calcio non dovrebbe essere causa di tensioni ulteriori".

 

Saltarelli spiega le motivazioni, di forma e sostanza,  che lo spingerebbero a una simile decisione.

"Uno degli aspetti che ho trovato maggiormente avvilenti è la mancata comunicazione da parte delle istituzioni federali regionali nei nostri confronti. So per certo che altre società del territorio savonese sono state contattate quando si è discusso di un possibile trasferimento di due squadre nel girone genovese, con la riduzione del gruppo A a 16 formazioni. Noi aspettiamo ancora una telefonata e non vorrei, lo dico oggi, ritrovarmi giovedì prossimo la Vadese inserita nel girone da 9 ponentino, di punto in bianco, senza il minimo confronto.

Sul fronte pratico non vedo perchè solo noi dovremmo affrontare otto trasferte da Albenga a Sanremo, senza il supporto della nostra tifoseria e importanti spese a livello economico.

Reputo sia corretto che l'Asd Savona sia inserito nel girone di ponente, dato che potrà eventualmente godere del ripescaggio pur essendo la società più giovane a livello di matricola. Ho letto anche di alcune difficoltà legate all'ordine pubblico in caso di presenza degli Striscioni nel territorio sanremese: bene, si giochino  quelle partite a porte chiuse".

 

Proprio sui rapporti con la dirigenza dell'Asd Savona, Saltarelli pone una precisazione.

"Non ho nulla contro la nuova società biancoblu, anzi, mi auguro possa nel giro di tre anni dove le compete. Ho avuto modo di parlare telefonicamente in maniera cordialissima con il presidente Grenno, scambiando serenamente le nostre opinioni. Avrò modo di vederlo con grande piacere la prossima settimana per un caffè o un aperitivo per approfondire quanto già ci siamo detti".

Lorenzo Tortarolo

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium