/ Rugby

Rugby | 22 marzo 2024, 17:28

Savona Rugby. La Prima Squadra cede il passo al Bergamo, ok l'Under 18 con il Cuneo Pedona

foto di Claudio Cappello

foto di Claudio Cappello

Che quello di domenica 17 non sarebbe stato un match facile, era prevedibile. I precedenti incontri tra queste due formazioni sono stati sempre vinti dal Bergamo, che solo nel primo caso ha conquistato il Fontanassa per soli due punti di scarto, mentre nelle altre due occasioni sul campo bergamasco i savonesi hanno sempre dovuto cedere al gioco frizzante dei lombardi. Il risultato finale di 14 a 56 non premia la squadra di casa, soprattutto per quanto mostrato nella seconda frazione di gioco, ma è sintomatico di quanto visto sul campo: un match corretto e piacevole, segnato dal primo quarto dove gli ospiti vanno in meta in rapida successione con Plevani, Dalzini, Allas De Beni e Nodari (trasformazioni di Orlandi 4/4).

Dopo questo pessimo avvio, i savonesi tentano di riprendere le fila del match scontrandosi con la solida difesa ospite, insuperabile per tutta la prima frazione di gioco. Anche i savonesi rimettono insieme gli scudi e contengono le velleità offensive dei bergamaschi, che andranno ancora a segno proprio allo scadere della prima frazione con Gaffuri (tr. Orlandi) chiudendo il primo tempo sul 35 a 0. Nella ripresa gli orobici allungano ancora con Rosa (tr. Orlandi) ma il match si fa più interessante, con i savonesi che trovano alcune golose occasioni, delle quali la prima viene concretizzata da Ramaj che conclude nel migliore dei modi una lunga fase offensiva savonese (tr. Serra); dopo pochi minuti è Vallarino (tr. Serra) a ridurre ulteriormente il gap di punteggio. Ma l’energia spesa fin qui non permetterà più ai savonesi di trovare il bersaglio grosso, mentre saranno Loda e nuovamente Nodari (tr. Orlandi 2/2) che proprio sul finire di gara troveranno altre due marcature agevolate da disattenzioni savonesi, episodi che amplificano la vittoria del Bergamo ma che, di fatto, non cambiano un risultato acquisito già al 20’ del primo tempo.

Un altro match complicato per i savonesi, che possono però uscire a testa alta dal campo, e che guardano già alla prossima sfida prevista per domenica: la trasferta a Varese consentirà di recuperare alcune importanti pedine e di affrontare la partita con la giusta serenità. Il commento di Andrea Costantino, allenatore Seniores Savona: "Sapevamo che la partita sarebbe stata in salita: Bergamo ha delle qualità alla mano di grande livello. Abbiamo comunque seguito il piano di gioco, e nonostante le difficoltà di capitale umano siamo riusciti, dopo un primo tempo sottotono, a giocare un'ottima seconda frazione, andando a segno in due occasioni. Teniamo buoni i segnali positivi in vista dei prossimi decisivi incontri."

Per il Savona sono scesi in campo: Baccino, Di Murro, Giacobbe, Fazio, Ramaj, Paoletti (c), Franchello, Pivari, M. Bernat, Rossi, L. Ermellino, Correoso, Vallarino, Serra, Franceri.

A disposizione: Shehu, Dogali, Urbani, Guida, R. Ermellino, Fossati, Fanciulli.

Per il Bergamo sono scesi in campo: Plevani, Minicuci, Bettoni, Guiniot, Nodari, Moreno, Spreafico Morè, Cavenago, Spilotros, Orlandi, Allas De Beni, Gaffuri, Rosa, Garofalo, Dalzini.

A disposizione: Loda, Bosco, Gigante, Tomassoni, Bellini, Zana, Chenet.

 

Come aperitivo al match seniores si sono affrontate al Fontanassa Savona Rugby e Cuneo Pedona Rugby Under18 per il recupero della 6^ giornata di campionato. Partita che inizia con i piemontesi all’attacco, che fanno valere da subito la loro fisicità ma anche un efficace gioco al piede, strategia che trova conferma al 15’ con la prima meta biancoblu.

Il Savona tenta di reagire ma non riesce ad imporre il proprio gioco e il Cuneo guadagna terreno consolidando la presenza nella metà campo dei liguri, trovando al 26’ la seconda meta. Complici due infortuni, le sostituzioni del Savona programmate per la seconda parte della gara vengono anticipate e il primo tempo si chiude quindi 0 a 12, facendo registrare un cartellino giallo per parte comminati dall’arbitro Vassallo. Non ci è dato conoscere il discorso che a fine primo tempo l’allenatore Marco Camoirano ha fatto ai propri giocatori nell’intervallo, sta di fatto che quello che entra in campo nella seconda frazione è un Savona completamente diverso. Infatti non passa nemmeno un minuto e Rossi segna la prima meta biancorossa, frutto di un’azione di gioco veloce alla mano. La sensazione che questa non sia un episodio isolato è confermata quando al 43’ un’altra azione di gioco aperto porta Damele a segnare la seconda meta che sancisce il sorpasso 14 a 12 grazie alle due trasformazioni di Boraschi. Ora è il Cuneo che cerca di reagire ma, complici una mischia ligure che, nonostante il peso inferiore, riesce a sostenere il confronto, e una marcatura asfissiante di Garzoglio e Bertolotto la risposta biancoblu non si concretizza.

I liguri affondano quindi sull’acceleratore e prima al 55’ con Tabor e successivamente al 63’ con Briasco portano il risultato sul 26 a 12 conquistando il punto di bonus. La voglia di reagire dei piemontesi trova meritato riscontro con una meta a tempo praticamente scaduto che fissa il risultato finale sul 26 a 17. Così il coach Camoirano a fine partita:

“E’ stata una partita che avevamo preparato in settimana sapendo di incontrare una squadra fisica e preparata, che ci ha messo in difficoltà per tutto il primo tempo nel quale, sia per merito dei nostri avversari ma anche per demerito nostro, non siamo riusciti ad imporre il nostro gioco. Il secondo tempo è stato completamente diverso, grazie ad una grande capacità dei miei giocatori nel decidere tutti insieme di giocare come sappiamo, di sacrificarsi e di stringere i denti nei momenti difficili. Voglio anche sottolineare la grande prestazione della mischia e delle prime linee che hanno giocato con grande cuore e abnegazione, portando addirittura il nostro tallonatore Vannoni a sfiorare per due volte la meta. Nonostante i numeri risicati per i molti infortuni stiamo continuando nel nostro percorso di crescita di gioco e nella consapevolezza dei nostri mezzi, questo è certamente il risultato più soddisfacente”.

Sono scesi in campo per il Savona: SAHRANE, VANNONI, FANTI, BRIASCO, CIORRA, CATARSI, CAMOIRANO, MONTALDO, GALUPPO, BORASCHI, FRANCIOSO, BERTOLOTTO, DAMELE, MOGGIA, TABOR, GARZOGLIO, ROSSI. ALL.: CAMOIRANO

cs

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium